Sebastian: lo Stivale con tacco… per le serate in montagna! COMMENTA  

Sebastian: lo Stivale con tacco… per le serate in montagna! COMMENTA  

Vi sono piaciuti i doposci di Sebastian che abbiamo visto in questo articolo?

Stivale con tacco e lana tricot con motivo norvegese di Sebastian, Collezione Autunno/Inverno 2011/2012
Stivale con tacco e lana tricot con motivo norvegese di Sebastian, Collezione Autunno/Inverno 2011/2012

Ma da vere fashionistas, non riuscite a rinunciare ai tacchi neanche in montagna?

Eccovi presentata la miglior fusione che poteva nascere da un comodo e caldo scarpone da neve e un seducente stivale con il tacco

Leggi anche: Stivaletti inverno 2016: modelli e marche più economiche


Lo Stivale “da montagna” con tacco di Sebastian. Riprende esattamente gli elementi dal suo doposci “fratello”; ma con il suo tacco alto, l’essenza è decisamente femminile e seducente. Realizzato in pelle di cervo e lana tricot dal motivo norvegese. Femminile e hot. Per sedurre anche ad alta quota durante la settimana bianca. “Rustico” e glamourous!

La scarpa ideale per le serate in baita… E senza rinunciare al tacco alto! Ma in più, i benefit di uno stivale chic e comodo, che tiene caldi i nostri piedi. Il must-have invernale, firmato Sebastian.


Tina Toast

Leggi anche

air-visual-earth
Ambiente

Air Visual Earth: ecco la mappa mondiale dell’inquinamento

E' online la prima mappa mondiale dell'inquinamento dell'aria, si chiama Air Visual Earth. A crearla un team internazionale di ricercatori. Si chiama Air Visual Earth ed è la prima mappa mondiale che mostra la qualità dell’aria del nostro pianeta. Per la prima volta, una rappresentazione di questo genere è stata resa disponibile online. Air Visual Earth mostra in tempo reale la situazione dell’inquinamento sulla superficie della Terra. E’ stata predisposta da un gruppo di ricercatori di vari Paesi, che hanno lavorato sotto il coordinamento di Yann Boquillod, mettendo assieme i dati rilevati dai satelliti e da circa 8 mila stazioni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*