Perugia-Paganese 2-1: cronaca e tabellino - Notizie.it

Perugia-Paganese 2-1: cronaca e tabellino

Serie Minori

Perugia-Paganese 2-1: cronaca e tabellino

E’ una sconfitta che brucia quella in cui incappa la Paganese a Perugia: perché non si tratta solo del primo stop ufficiale della stagione Coppa Italia compresa, e per di più giunto in casa della rivale più accreditata per la vittoria finale, bensì del rinvio dell’auspicata prova di maturità cui erano attesi gli azzurrostellati, ora appaiati in classifica proprio dagli umbri. Il ko fa male soprattutto per le modalità in cui è arrivato: sostanzialmente meritato, al termine di una partita condotta quasi esclusivamente dal Perugia, ad eccezione del quarto d’ora finale del primo tempo, quello in cui è maturato il vantaggio dell’illusione firmato dal solito Luca Orlando, autore di una splendida rovesciata, e di quello finale, condizionato dalle decisioni arbitrali.

Ma prima e dopo il vantaggio, ovvero per quasi tutta la ripresa, i biancorossi hanno denotato più voglia di vincere e pure una miglior organizzazione tattica, frutto forse dell’oggettiva inferiorità tecnica, soprattutto a centrocampo, che ha indotto Battistini ad assumere le necessarie contromisure.

Alla fine a decidere la partita è l’esordiente Tozzi Borsoi (nella foto), appena entrato ed autore di una bellissima rovesciata a cinque dalla fine.

E che si trattasse di una partita importante lo si era capito pure dalle scelte di formazione di Grassadonia, che proprio per il match clou sceglieva di giocarsi uno dei tre jolly concessi dal regolamento in tema di Under rinunciando alla maggior copertura di Neglia in mezzo al campo a favore della fantasia di Francesco Scarpa, che con Galizia dalla parte opposta ha dato vita ad una sorta di 4-2-4 alla Conte, risultato a conti fatti una scelta sbagliata perché ha offerto il fianco alle offensive perugine sulla fascia. Come quando c’era Tortori, insomma, la Paganese sconta un’eccessivo offensivismo sulla fascia destra, in cui Balzano si è trovato troppo spesso due contro uno.

Così è stato il Perugia a prendere subito in mano le redini dell’incontro, riuscendo a presentare un uomo davanti a Petrocco in ben quattro circostanze nel solo primo tempo: ma i soliti errori di mira di Gucci e quelli meno consueti di Clemente hanno graziato i campani, ma Petrocco si è dovuto difendere da una botta da fuori di Carloto e poi da un tiro sottomisura dello stesso Clemente.

Andato sotto proprio in chiusura di tempo, il Perugia non s’è perso d’animo, ricominciando subito ad attaccare a testa bassa. Al 5’ Petrocco è ancora sugli scudi per deviare una conclusione di Gucci ma cinque minuti dopo anche l’esperto portiere si deve inchinare alla perfetta punizione di Clemente.

Solo a questo punto la Paganese comincia a giocare, e la gara regala venti minuti da mille emozioni: Scarpa s’accende d’improvviso mettendo in affanno la difesa perugina ma il giallo arriva al 28’, quando l’arbitro Rocca prima concede e poi revoca un rigore alla Paganese per un fallo di mano di Borghetti, che secondo l’assistente tocca il pallone col corpo: Grassadonia viene espulso per proteste, ma pure i giocatori azzurrostellati perdono il controllo della partita. Un nervosismo che costa carissimo perché il guizzo di Tozzi Borsoi fa esplodere la panchina e gli spalti del Curi. Finita? Niente affatto perché la Paganese tira fuori sul finale orgoglio e classe: col Perugia in dieci per l’espulsione di Zanchi Scarpa si procura a tre dalla fine un rigore (fallo di mano di Anania) che calcerà alto.

E’ l’ultima emozione, ed aumenta i rimpianti azzurrostellati. Ma quella vista al Curi non era la vera Paganese.

Perugia-Paganese 2-1

Marcatori: 42’ L. Orlando; 57’ Clemente; 84’ Tozzi Borsoi

Perugia: Giordano; Anania, Borghetti, A. Russo, Pupeschi; Carloto, Benedetti; Margarita (66’ Zanchi), Clemente, Luchini (71’ Tozzi Borsoi); Gucci (51’ Bueno). (Despucches, Borgese, Mocarelli, Curti). All.: P. Battistini

Paganese: Petrocco; Balzano, Fusco, Rinaldi, Agresta; Scarpa (95’ Neglia), Acoglanis, S. Russo (87’ F. Orlando), Galizia; Orlando L., Fava. (Robertiello, Loiacono, Pepe, Errico, Giglio). All. Grassadonia

Arbitro: Rocca (Vibo Valentia)

Ammoniti: Russo, L. Orlando, Zanchi e Scarpa.

Espulsi: Il vice allenatore della Paganese Criscuolo al 60’ per proteste ed il tecnico Grassadonia all’85’, entrambi per proteste; Zanchi all’85’ per fallo di reazione su Scarpa.
Note: All’88’ Scarpa sbaglia un calcio di rigore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche