Segni e sintomi di un’allergia alla muffa

Guide

Segni e sintomi di un’allergia alla muffa

Anche se le allergie alla muffa sono prevalenti in condizioni calde e umide, le spore della muffa sono presenti nell’aria durante tutto l’anno. L’allergia alla muffa è un’allergia delle prime vie respiratorie che può scatenare una varietà di sintomi.

Spore della muffa

Le spore della muffa sono parte della muffa che producono una reazione allergica quando respirate da un individuo. Quando la muffa e i funghi si riproducono producono spore che vengono rilasciate nell’aria in una maniera simile a quella del polline delle piante per la riproduzione.

Ambienti

La muffa e le spore della muffa spesso si trovano nei bagni attorno a vasche da bagno e docce. Altri posti in cui può facilmente prodursi la muffa sono armadi, cuscini, bidoni della spazzatura e ventole delle asciugatrici.

Sintomi dell’allergia alla muffa

Come con la maggior parte delle allergie, il prurito è il sintomo più comune. L’allergia alla muffa colpisce anche gli occhi.

Altri sintomi includono tosse, rinorrea, eruzioni cutanee, mal di testa e difficoltà respiratorie.

Fattori scatenanti

Quando un individuo inala le spore della muffa il corpo produce anticorpi per combattere i sintomi dell’allergia. Questa reazione produce istamina, che è responsabile del prurito oculare e della rinorrea che sono sintomi comuni delle allergie.

Muffa tossica

La muffa tossica o nera è diffusa nelle case più vecchie con una ventilazione insufficiente nei muri isolanti. La muffa nera rilascia gruppi di muffa che viaggiano attraverso le ventole dell’aria condizionata e dell’impianto di riscaldamento, muovendo la muffa in tutta la struttura.

Sintomi della muffa tossica

I sintomi della muffa tossica sono molto più gravi di quelli dell’allergia alla muffa e possono portare alla morte. I sintomi includono il tossire sangue, sanguinamento del naso, vertigini, congestione toracica e perdita di memoria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*