Sei a dieta? Evita questi 10 alimenti COMMENTA  

Sei a dieta? Evita questi 10 alimenti COMMENTA  

cibi-da-evitare-dimagrire

Se stai seguendo una dieta per perdere peso devi sapere che ci sono cibi che anziché saziarci, provocano un senso di vuoto nello stomaco aumentando addirittura la fame. Bisogna quindi conoscerli per evitarli, se vogliamo che la nostra dieta sia efficace. I dieci alimenti che vi elenchiamo (e che vanno evitati se si è dieta) sono stati suggeriti dal nutrizionista e dietologo Sue Decotiis.

  • Il pane bianco: la farina bianca utilizzata per produrlo contiene pochissime fibre. Una recente ricerca condotta in Spagna ha rilevato che chi consuma due o più porzioni di pane bianco al giorno ha circa il 40% di probabilità in più di essere in sovrappeso oppure di diventare obeso nell’arco di cinque anni;
  • Il succo di frutta: questo contiene lo zucchero della frutta, ma non le fibre.

    Questo significa che bere un succo di frutta provoca un immediato innalzamento del livello di zucchero nel sangue, ma destinato a crollare dopo poco tempo.

    Ecco perché poi subentra un forte stimolo a mangiare;

  • La pizza: è sicuramente uno dei piatti più gustosi della tradizione gastronomica italiana. Per chi è a dieta, però, la pizza sarebbe da evitare.

    L'articolo prosegue subito dopo

    La pizza crea infatti una serie di alterazioni di zucchero nel sangue, agendo anche sugli ormoni che comunicano un senso di sazietà all’organismo;
  • Gli snack salati: panini e patatine sono da evitare assolutamente se si sta cercando di seguire una dieta, poiché fanno venire desiderio di uno snack dolce. Questi cibi, oltre a provocare un repentino innalzamento di livello di zucchero nel sangue (che poi cala altrettanto velocemente) sviluppano la c.d. sazietà sensoriale specifica. Cioè, dopo aver consumato qualcosa di salato, una parte dello stomaco non si sazia e anzi desidera qualcosa di dolce;
  • L’alcol: le bevande alcoliche aumentano lo stimolo della fame, poiché l’alcol interviene ad esaurire le riserve di carboidrati presenti nell’organismo;
  • Il sushi: la dietista M. Kleiner ritiene che mangiare sushi è come mangiare riso. Poiché questo alimento viene digerito molto presto, chi ne mangia anche tanto in realtà sarà portato ad avere di nuovo fame dopo poco tempo;
  • La pasta: chi è a dieta non deve esagerare con la quantità di pasta. Quando si sovraccarica lo stomaco di carboidrati, accade che il pancreas va in “overdose” e comincia a produrre una notevole quantità di insulina, che a sua volta aumenta il livello di zucchero nel sangue e dopo poco produce una sensazione di fame;
  • I cibi prodotti nel fast food: gli alimenti consumati nei fast food, anche se non sono salutari, di sicuro sono piuttosto invitanti e gustosi. Tutti i cibi realizzati nei fast food sono fatti in modo da aumentare il senso di fame. Gli acidi grassi in essi contenuti provocano un’infiammazione all’intestino, in modo che questo produca serotonina e dopamina, che a loro volta trasmettono senso di sazietà al cervello;
  • I cereali: mangiare a colazione una tazza di cereali coperti da zucchero provoca alterazione nei livelli di insulina e zuccheri nel sangue, quindi meglio evitare soprattutto se si è a dieta!
  • I dolcificanti artificiali (saccarina, sucralosio, aspartame, ecc) hanno un effetto eccitante sul cervello, che si aspetta una dose di calorie che poi in realtà non arriva. Secondo il dottor Decotiis gli zuccheri artificiali provocano picchi di insulina proprio a causa del mancato appagamento (e relativo senso di delusione).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*