Sei anni fa moriva Mike Bongiorno, Milano pronta a dedicargli una via

Attualità

Sei anni fa moriva Mike Bongiorno, Milano pronta a dedicargli una via

Sei anni fa moriva improvvisamente il celebre presentatore televisivo Mike Bongiorno. Per ricordare le qualità umane e professionali di un uomo che ha fatto la storia della televisione italiana, il comune di Milano ha deciso di intitolargli una via.

La città di Milano dedicherà la nuova strada nella zona di Porta Nuova proprio perchè è nelle intenzioni del primo cittadino sottolineare il grande rapporto che ha legato il popolare presentatore alla città meneghina. “Mike Bongiorno ha sempre avuto Milano nel cuore, la città in cui ha vissuto per decenni e che nel 1987 lo ha insignito della massima benemerenza cittadina. Intitolargli una via è un doveroso omaggio”, ha dichiarato il sindaco di Milano, Pisapia.

Il primo cittadino milanese al momento della presentazione del progetto della nuova via intestata al celebre Mike ne ha elogiato i meriti professionali e le grandi qualità umane: ‘Il primo giorno di trasmissioni della televisione italiana in video c’era Mike Bongiorno.

Da quel momento Bongiorno ha accompagnato la nostra vita per oltre mezzo secolo, diventando un amico degli italiani, il compagno di mille serate. Elencare tutte le sue trasmissioni di successo è impossibile, ma certo ha rappresentato al meglio una televisione che, con ironia e allegria, contribuiva a unire il Paese”.

“La vita di Mike Bongiorno è stata caratterizzata anche dalla partecipazione alla Resistenza come staffetta partigiana che gli costò – ha concluso il Sindaco – una lunga detenzione a San Vittore e la deportazione nei campi di concentramento nazisti. Si salvò miracolosamente ma quella esperienza lo segnò profondamente”.

Mike Bongiorno nacque nel 1924 a New York, ed è tutt’ora considerato uno dei padri fondatori della televisione italiana. E’ suo il record mondiale di longevità per quanto riguarda la carriera televisiva. Era sposato con la produttrice televisiva Daniela Zuccoli, dalla quale ha avuto 3 figli maschi. Nel 2007 venne insignito della Laurea Honoris Causa in televisione, cinema e produzione multimediale dalla Iulm di Milano.

Leggi anche