Sei depresso? Te lo dice l’esame del sangue COMMENTA  

Sei depresso? Te lo dice l’esame del sangue COMMENTA  

 

Attualmente la diagnosi di disturbo depressivo si basa sulla descrizione dei sintomi presenti in un paziente e sul riconoscimento da parte del medico di uno stato di presunta anormalità. Il fattore età dei soggetti è tra le altre una variabile che determina alcune differenze di interpretazione dei sintomi stessi: l’adolescenza e la giovinezza sono infatti molto spesso caratterizzate da sbalzi umorali anche improvvisi e di durata brevissima, per questo a volte possono essere misconosciute depressioni anche di una certa gravità .

Al fine di avere invece uno strumento oggettivo di misurazione, è stato sviluppato negli Usa il primo test del sangue per svelare questo problema negli adolescenti. A realizzarlo, un team della Northwestern University, secondo cui la metodica ha un approccio innovativo che permetterà una diagnosi oggettiva, grazia alla misurazione di un insieme specifico di marcatori genetici presenti nel sangue del pazienti. In pratica, una semplice analisi del sangue potrà mettere in luce la depressione grave.


18 marcatori sui 26 hanno reso possibile anche distinguere i soggetti depressi da quelli ansiosi. Per ora sono soltanto risultati preliminari, che vanno confermati da altre evidenze scientifiche, che danno una indicazione circa la possibilità di creare un vero e proprio test per la depressione.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*