Sei itinerari alla scoperta di Giotto

Mostre

Sei itinerari alla scoperta di Giotto

Sei itinerari alla scoperta di Giotto
Sei itinerari alla scoperta di Giotto

Giotto, non solo a Palazzo Reale. Nasce “Giotto. L’Italia. I luoghi” per seguire il pittore nelle tappe della sua carriera artistica in giro per l’Italia.

La mostra “Giotto, l’Italia” è stata, sin dalla sua apertura, uno dei capitoli essenziali dell’Expo. Nella mostra, curata da Mario Bellini, proprio a Palazzo Reale dove Giotto eseguì sotto i Visconti la sua ultima opera, vengono presentate al pubblico ben 13 capolavori. Al progetto hanno collaborato le Sovraintendenze, Musei italiani ed esteri e tutte le istituzioni religiose che conservavano opere di Giotto.
Per chi ancora non avesse avuto modo di vedere la mostra, essa resterà aperta sino al 10 gennaio 2016. Intanto un’altra iniziativa prende però vita; un progetto che coinvolge l’intera Italia.
Ovviamente non tutti i lavori di Giotto potevano essere trasportati sino a Milano. Da qui l’idea degli “Itinerari Giotteschi“, tutti e sei i luoghi ove è possibile continuare a conoscere Giotto e la sua opera nella penisola italiana.

La carriera avvincente del pittore lo portò a viaggiare verso numerosi e diversi centri culturali, politici e spirituali come Padova, Bologna e Rimini, Firenze e Settignano, Assisi e Perugia, Napoli e Teano, e ovviamente Milano e San Giuliano Milanese. Quelli appena elencati sono i sei itinerari regionali organizzati a loro volta in 34 tappe.
Per guidare l’utente e tutti gli appassionati d’arte e di cultura è stata creata anche una App. Stiamo parlando di ArtPlannet, lo strumento che permette di pianificare un percorso personalizzato alla ricerca delle opere giottesche. L’accesso all’app sarà possibile sia da una rete fissa che da mobile: una mappa interattiva con punti georeferenziati, la possibilità di contenuti multimediali attraverso i QR-code renderà davvero semplice a chiunque raggiungere tutti i luoghi in cui Giotto è vissuto e ha operato. La piattaforma inoltre troverà un proprio riscontro anche sul territorio grazie a una particolare segnaletica posta in corrispondenza delle opere.

Questa iniziativa permette di poter sviluppare quell’idea di “museo diffuso” di cui tanto in Italia si parla e che, grazie al nostro patrimonio artistico, non sarebbe affatto complicato mettere in piedi.

2 Trackback & Pingback

  1. Sei itinerari alla scoperta di Giotto | Ultime Notizie Blog
  2. Sei itinerari alla scoperta di Giotto | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...