Selezione pubblica indetta dall’Aci per le categorie protette

Lavoro

Selezione pubblica indetta dall’Aci per le categorie protette

Selezione pubblica indetta dall’Aci per le categorie protette
Selezione pubblica indetta dall’Aci per le categorie protette

Selezione pubblica per categorie protette indetta dall’Aci in vista dell’assunzione di sette collaboratori per le sedi di Liguria, Veneto e Marche.

Selezione pubblica indetta in previsione dell’assunzione di 7 figure appartenenti alle categorie protette. L’Aci ha infatti indetto un concorso pubblico riservato ai candidati in possesso dei requisiti previsti dalla Legge 68/99. Si tratta di requisiti specifici di disabilità.

La selezione pubblica prevede l’assunzione di sette collaboratori di Area B e livello economico B1. I candidati che supereranno le prove di concorso verranno assunte con contratto a tempo indeterminato nelle diverse sedi dell’Ente. In particolare si ricercano 2 persone in Liguria, 4 nelle Marche e una nel Veneto. Per poter partecipare è necessario inviare le domande di ammissione al sito aziendale dell’Aci entro il 6 ottobre 2016. Sul sito web, alla sezione Concorsi è possibile visionare anche il bando integrale oltreché l’apposita procedura per le candidature.

La selezione pubblica prevede due prove: una scritta e una orale. La prova scritta sarà articolata in un test a risposta multipla di 50 domande da svolgersi in un’ora. Gli argomenti della prova d’esame verteranno sulle nozioni di diritto amministrativo, diritto civile e informatica. In particolare le domande saranno incentrate sulla disciplina del lavoro pubblico e sui procedimenti amministrativi. Per coloro che supereranno la prova scritta è previsto anche il colloquio orale. Anche in questo caso gli argomenti saranno quelli previsti dalla prova scritta, ma verranno accertate anche le competenze linguistiche. Inoltre verrà richiesta la conoscenza sullo Statuto ACI.

Per quanto riguarda i requisiti, i candidati dovranno essere iscritti nell’elenco previsto dall’articolo 8 della legge 68/99. Come per tutte le selezioni pubbliche, i candidati dovranno essere cittadini italiani in possesso del godimento dei diritti politici. Dovranno essere idonei fisicamente allo svolgimento delle mansioni previste e non dovranno essere stati esclusi dall’elettorato. Per quanto riguarda gli studi, il titolo minimo richiesto è il diploma di scuola media superiore o titolo riconosciuto come equipollente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

nota di ringraziamento
Lavoro

Come scrivere una nota di ringraziamento per il proprio capo

27 maggio 2017 di Notizie

Hai ricevuto una promozione? Hai ricevuto note di apprezzamento? Vuoi ringraziare il tuo capo per l’opportunità che ti ha dato?
Per tutte queste cose, puoi scrivere una nota, un biglietto di ringraziamento per il tuo capo, facendogli sentire la tua presenza e ringraziandolo per l’incoraggiamento e la pazienza che ha avuto con te.

Loading...