Senato: convertito in legge il decreto Ilva COMMENTA  

Senato: convertito in legge il decreto Ilva COMMENTA  

Ieri è stato convertito in legge il decreto sull ‘Ilva con la sola opposizione della Lega. A quanto pare il governo vorrebbe accelerare il più possibile il processo di bonifica e riqualificazione del sito pugliese con l’ambizioso obiettivo, non solo  di superare i problemi ambientali e sanitari che lo stanno devastando, ma anche di salvaguardare i posti di lavoro.

Il provvedimento , che rende immediatamente disponibili le risorse previste dall’intesa siglata il 26 luglio scorso, va a favore della riqualificazione ambientale e costerà 336 milioni di euro, di cui 329 pubblici il restante 7,2 di privati; 119 milioni saranno destinati alla bonifica, 187 per interventi portuali e 30 per il rilancio industriale e l’impiego di nuove tecnologie avanzate.

I gruppi parlamentari che hanno appoggiato il governo, adesso auspicano una veloce risoluzione del caso con lo scopo di ottenere la “autorizzazione integrata ambientale”, necessaria per certificare la conformità degli impianti alle norme vigenti.

Il PD  ha sottolineato l’importanza di superare “l’anacronistico dualismo fra lavoro e salute”, mentre il Pdl ha chiesto al governo di intervenire per evitare la chiusura dello stabilimentoSee full size image

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*