Senigallia: Controllore delle FS aggredito da tunisino, perchè donna

News

Senigallia: Controllore delle FS aggredito da tunisino, perchè donna

Un gravissimo fatto di violenza e sessismo sarebbe avvenuto nel comune di Senigallia, in provincia di Ancona, un trentottenne tunisino avrebbe aggredito il controllore del treno regionale per il solo fatto di essere una donna e di essersi permessa di avergli chiesto di esibire il biglietto per viaggiare.

L’episodio sarebbe avvenuto sul convoglio in viaggio da Ravenna ad Ancona nella serata di venerdì intorno alle 16.30 presso la stazione di Senigallia. Il controllore donna di Fs dopo essersi avvicinata al viaggiatore dopo avere richiesto l’esibizione del biglietto, si è ritrovata le braccia al collo e costringendola a farsi ricoverare al pronto soccorso per la forte stretta. Dopo il suo vile atto di aggressione l’uomo è fuggito ma poco dopo è stato fermato dalla polizia.

Il giornale Corriere Adriatico ha pure riportato le testuali parole usate dal tunisino prima di aggredirla: “Cosa vuoi? Il biglietto? Non ti do proprio niente. Sei una donna.

Nel mio Paese le donne sono schiave.” Ora l’uomo si trova in stato di detenzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche