Senigallia: l'obitorio non è a norma e le famiglie sono costrette a tenere le bare in casa - Notizie.it
Senigallia: l’obitorio non è a norma e le famiglie sono costrette a tenere le bare in casa
News

Senigallia: l’obitorio non è a norma e le famiglie sono costrette a tenere le bare in casa

Senigallia: l'obitorio non è a norma e le famiglie sono costrette a tenere le bare in casa
Senigallia: l'obitorio non è a norma e le famiglie sono costrette a tenere le bare in casa

Anche la morte è un lusso. Ne sanno qualcosa gli abitanti di Senigalli che devono tenere le bare in casa perché l’obitorio non è a norma.

La morte, oltre a tante altre cose è un lusso e bisogna metterrsi in fila. E’ quello che sta accadendo a Senigallia in una notizia che è stata data poche ore fa, in cui alcune famiglie della zona devono tenere in casa, come se le stessero ospitando le bare fino al giorno del funerale, dal momento che l’obitorio non è a norma e non rispetta alcune regole e norme stabilite, fino al giorno del funerale.

L’obitorio, dal 19 settembre, della cittadina marchigiana di Senigallia, non è accessibile e non si possono portare lì le salme. Possono rimanere nell’obitorio solo coloro che sono ricoverati in ospedale e muoiono in ospedale. Per gli altri, la morte è diventata un lusso e la sola alternativa possibile è l’obitorio del cimitero che dispone di cinque stanze e un tavolo per le autopsie.

Le salme sono in osservazione fino a un massimo di 30 ore e non possono recarsi nelle celle, perché quel posto spetta ai cadaveri e la stanza è solo una e quindi è neecessaria solo una salma alla volta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche