Sense8: streaming, trama, cast

Gossip e TV

Sense8: streaming, trama, cast

Sense8
I protagonisti di Sense8 in una delle location della seconda stagione. Forse il preannuncio della dipartita di uno di loro?

Alla scoperta di Sense8, la serie ideata e diretta (insieme ad alcuni fidati colleghi) dalle sorelle Wachowski e distribuita dalla piattaforma Netflix.

Le sorelle Wachowski, Sense8, la fantascienza e il multiverso

Chiunque abbia avuto modo di vedere i due ultimi lavori per il cinema delle sorelle Wachowski (non più fratelli dal 2016, quando anche Larry è divenuto definitivamente Lilly, anno dopo che il fratello maggiore Andy si era “evoluto” – come dicono loro – in Lana), vale a dire Cloud Atlas e Jupiter Ascending, sanno cosa aspettarsi da Sense8, la loro prima incursione nella serialità televisiva, patrocinata dalla sempre più intraprendente Netflix e giunta alla seconda stagione (con un intermezzo tra la prima e la seconda costituito da un divertente speciale natalizio). Ci muoviamo ancora una volta in un territorio che include differenti personaggi, numerose storie parallele, ambientazioni e situazioni mutuate dalla fantascienza, dai fumetti (americani e soprattutto giapponesi) e dalle filosofie orientali: in particolare, ricorrono ancora una volta questioni come il multiverso e la teoria dell’effetto farfalla, secondo la quale un evento minimale qui e oggi può avere ripercussioni di ampia portata in un altro posto e in un altro tempo.

Chi c’è dietro Sense8

Si tratta, insomma, di una sorta di evoluzione dei nuclei tematici che già informavano la trilogia di Matrix, ovvero i film che diedero alle due sorelle gloria imperitura e un successo di pubblico a dire il vero mai più replicato.

Per Sense 8, le Wachowski si sono consorziate con lo sceneggiatore cinematografico e televisivo di lungo corso J. Michael Straczynski (Babylon 5, Changeling, Thor, World War Z), anche autore di molti albi a fumetti della Marvel. Inoltre, hanno riunito per la regia il tedesco Tom Tykwer (con cui avevano codiretto Cloud Atlas) e l’antico sodale James McTeigue (già loro assistente e regista del cult V per Vendetta, prodotto dalle stesse Wachowski).

Sense8: trama, personaggi e anticipazioni

Nelle due stagioni di Sense8, abbiamo imparato a conoscere i personaggi della serie e le situazioni, talvolta paradossali, in cui sono immersi. Il nucleo tematico è in realtà parcellizzato in otto snodi differenti (d’altronde, si tratta di una delle pratiche di scrittura più comune per i Wachowski), tanti quanti sono i personaggi principali: otto sconosciuti sparsi in angoli diversi della Terra, appartenenti a orizzonti culturali fra loro radicalmente diversi, che all’improvviso scoprono di essere telepaticamente connessi gli uni agli altri, come in una sorta di rete mentale.

In breve tempo, gli otto scoprono di fare parte della casta eletta dei Sensate (si pronuncia esattamente come Sense8, di qui il titolo della serie), esseri umani in grado di stabilire contatti empatici e telepatici con persone dotate della stessa facoltà. Ben presto, gli otto scopriranno di avere dei (sedicenti) amici che desiderano aiutarli, ma anche dei nemici che tramano contro di loro.

Luoghi di ripresa e colonna sonora

Per rispettare la collocazione geografica della serie, le Wachowski hanno chiesto e ottenuto di effettuare le riprese nelle città in cui Sense8 è ambientata, vale a dire, per quanto riguarda la prima stagione, Chicago, San Francisco, Londra, Berlino, Seul, Reykjavík, Città del Messico, Nairobi e Mumbai. Nel corso della seconda stagione, si sono aggiunte, le città di Amsterdam, Argyll, Chippenham, Malta, Positano, Redwoods e San Paolo. La squadra dei registi si è suddivisa la cura delle location, e ciascuno di loro si è occupato di alcune città specifiche.

Ciò ha permesso ai realizzatori della serie di ottimizzare i costi e i tempi di produzione. Per quanto riguarda la colonna sonora, invece, questa è firmata dall’australiano Johnny Klimek, collaboratore di lunga data di Tom Tykwer, che lo aveva presentato alle Wachowski nel corso delle riprese di Cloud Atlas.

Trailer della serie

Sia il trailer della prima stagione che quello della seconda si concentrano sulle qualità eminentemente action della serie, e sulle elaborate coreografie dei combattimenti, altro marchio di fabbrica delle Wachowski sin dalla trilogia di Matrix. Prevalgono le ambientazioni urbane (d’altronde, in qualche modo bisogna giustificare l’ingente sforzo produttivo richiesto dai continui spostamenti del cast e della crew da un angolo all’altro del mondo), e ricorre in maniera quasi ossessiva la presenza degli specchi, strumenti attraverso i quali i personaggi principali entrano in contatto visivo gli uni con gli altri anche a migliaia di chilometri di distanza.

Chissà cosa ne penserebbe Sigmund Freud.

Sense 8: il cast completo

Il cast di Sense8 è, anche in questo caso, un abile miscuglio di razze, idiomi, divismi locali e stili di recitazione, in puro stile Wachowski. Detto che l’attore inglese di origini keniane Aml Ameen è stato licenziato al termine della prima stagione (pare per via di un litigio con Lana Wachowski), per essere rimpiazzato da Toby Onwumere, il resto del cast comprende l’attrice e modella di Bollywood Tina Desai, la diva sudcoreana Bae Doo-na (già con le Wachowski e Tykwer in Cloud Atlas), l’attrice e attivista transgender statunitense Jamie Clayton, il collega e connazionale Brian J. Smith, l’attrice britannica Tuppence Middleton, l’attore tedesco Max Riemelt, l’attore spagnolo Miguel Ángel Silvestre. Completano il parterre degli interpreti alcune guest stars d’eccezione come Naveen Andrews (attore britannico di origini indiane, già interprete di un’altra serie cult come Lost), Terrence Mann e Daryl Hannah.

Chi è il regista?

Ogni singolo episodio di Sense8 viene accreditato ufficialmente come diretto dalle sorelle Wachowski, più un altro regista.

In realtà, come abbiamo già detto, la regia della serie è stata suddivisa in base alle location, e ciascun regista si è occupato specificamente di alcune città e non di altre. Siccome, in linea di massima, in tutti gli episodi compaiono, in misura diversa, un po’ tutte le location, si può affermare che ogni episodio è diretto collettivamente dall’intera squadra di registi. La quale, come già accennato, oltre alle sorelle Wachowski, include il regista tedesco Tom Tykwer, l’australiano James McTeigue e inizialmente lo stesso J. Michael Straczynski; in seguito, quest’ultimo, ha preferito rinunciare alla fase delle riprese (venendo rimpiazzato dalle stesse Wachowski) per dedicarsi esclusivamente alla postproduzione. Alcune scene da lui dirette sono comunque sopravvissute nella prima stagione della serie.

Sense8: come vederlo in streaming

Come tutte le serie Netflix, anche Sense8 è un prodotto esclusivo della celebre piattaforma di streaming online. Ogni sua diffusione in streaming al di fuori di tale ambito deve essere dunque considerata non autorizzato, e pertanto illegale.

Si attende l’acquisizione delle due stagioni da parte di un canale pay oppure in chiaro, ma al momento non vi sono notizie in tal senso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche