Sentenza Berlusconi, arrivano i commenti COMMENTA  

Sentenza Berlusconi, arrivano i commenti COMMENTA  

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna di Silvio Berlusconi a 4 anni di reclusione. Dal momento in cui si ha avuta notizia del verdetto (intorno alle 20 di ieri sera) si susseguono commenti anche piuttosto sagaci sul provvedimento emanato dai giudici. Beppe Grillo, il leader del Movimento Cinque Stelle, scrive esultante sulle pagine del suo blog: “Berlusconi è morto. Viva Berlusconi! La sua condanna è come la caduta del muro di Berlino nel 1989”. Poi riporta la notizia anche su Twitter.

Leggi anche: Grillo contro il sì al referendum: siete dei serial killer


Il direttore de Il Foglio, Giuliano Ferrara, commenta così la decisione della Corte: “Sentenza vile e cazzona”. Il segretario del Pd, Guglielmo Epifani, usa toni più pacati e diplomatici: “La sentenza va rispettata, eseguita e applicata”.

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*