“Senza Fine: jukebox, twist e…gli anni Sessanta” al Teatro Martinitt di Milano

News

“Senza Fine: jukebox, twist e…gli anni Sessanta” al Teatro Martinitt di Milano

Senza Fine: jukebox, twist e…gli anni Sessanta a Milano

“Senza Fine: jukebox, twist e…gli anni Sessanta” è il titolo del musical che debutterà sabato 16 maggio (alle ore 21) al Teatro Martinitt di Milano.
Lo spettacolo, con le coreografie e la regia di Francesco Borelli, ripercorre, attraverso i racconti della protagonista Marina l’intero decennio con canzoni e balletti, per ricordarci gli anni in cui ci batteva il cuore.
Ve li ricordate gli anni Sessanta? Erano gli anni della beat generation e della cultura pop, delle contestazioni giovanili e della minigonna; erano gli anni del boom economico e dei viaggi nello spazio; dei Beatles e di Fellini; de Il Cielo in una stanza e di Senza Fine. 
Dice Francesco Borelli: “Non li ho vissuti, ahimè, ma avrei amato farlo”.
Sono trascorsi quasi 50 anni e tutto, o meglio, tanto è cambiato. “Tra i mille problemi, le difficoltà e le brutture di oggi, voglio rivivere con voi anni pieni e colmi, anni di speranza, di fermento e di grandi aspettative; voglio rivivere “ieri”.


“La mia Marina, nata dalla nostalgia di avvenimenti strepitosi e mai vissuti, vi condurrà attraverso la sua “dolce vita” in un viaggio nel decennio più bello del secolo trascorso”. Attraverso i suoi ricordi balleremo il twist e l’hully gully, incontreremo i Kennedy e Marilyn Monroe, torneremo alla Capannina di Forte dei Marmi, e “avremo in bocca il gusto del sale”; guarderemo insieme Canzonissima e Studio Uno, sorrideremo, forse verseremo qualche lacrima e forse ci innamoreremo.
“Vi prometto, tra canzoni, balletti e una bellissima storia, una notte…”Senza Fine”.

Leggi anche