Sequestrata in Sicilia carne vecchia e colorata per ingannare clienti

Cronaca

Sequestrata in Sicilia carne vecchia e colorata per ingannare clienti

Truffa alimentare in Sicilia. Mettevano in vendita carni ormai in decomposizione facendole apparire come fresche alla clientela. I 23 macellai ispezionati dai Carabinieri del Nas di Palermo aggiungevano nitrati e solfiti alle carni per alterarne la qualità mascherando il processo di putrefazione in atto. In particolare, ciò che veniva alterato con tali sostanze chimiche era il colore, che diventava rosso vivo come quello tipico della carne fresca appena tagliata. I clienti erano così ingannati dal colore della carne pensando che fosse altrettanto buona.

I controlli sono stati effettuati nelle macellerie in provincia di Trapani, Agrigento e Palermo, e hanno portato al sequestro di ben quattro tonnellate di carne. Per fortuna la scoperta dei Nas è stata provvidenziale e ha evitato che tale carne di pessima qualità e ormai vecchia giungesse sulla tavola degli ignari consumatori. Le conseguenze dell’ingestione di nitrati e solfiti contenuti nella carne sulla salute potrebbero essere anche gravi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...