Serie A: 22° giornata senza anticipi e posticipi. E la B? Si arrangi

Calcio

Serie A: 22° giornata senza anticipi e posticipi. E la B? Si arrangi

Parte il piano anti-gelo della Lega Calcio. Per fronteggiare l’ondata di freddo siberiano già annunciata su tutto lo Stivale per il prossimo fine settimana, e per evitare che il calendario si riempia di rinvii, è stata decisa la cancellazione di anticipi e posticipi serali per la 22° giornata del massimo campionato: pertanto Cesena-Catania e Roma-Inter, inizialmente previste per sabato rispettivamente per le ore 18 e 20.45, si giocheranno alle ore 15 sempre di sabato 4 febbraio mentre il posticipo domenicale Milan-Napoli (del quale Galliani aveva già chiesto il rinvio) si disputerà alle 15 di domenica 5 in contemporanea con le altre sei partite. Genoa-Lazio rimane regolarmente in programma alle 12.30. Una misura straordinaria che, salvo impreviste variazioni meteorologiche, dovrebbe valere solo per la prossima giornata.

E la B? Che stia al freddo: questa almeno la prima impressione che si ricava dal fatto che i due posticipi della serie cadetta di lunedì 6, Vicenza-Cittadella (ore 19) e Brescia-Torino (21) non hanno subito variazioni.

I casi sono due: o per lunedì il gelo avrà già lasciato l’Italia (improbabile) oppure la seconda divisione italiana è un campionato di Serie B di nome e di fatto. Buona la seconda? Al lettore la migliore interpretazione. Il cambiamento di programma della giornata di A intanto non avrà fatto piacere a Sky, costretta però a fare buon viso dopo essere stata travolta indirettamente dalle polemiche per i tanti rinvii. Paradossale, però, che siano già arrivate alla redazioni di giornali, radio e televisioni le proteste di molti appassionati, privati della possibilità di assistere alle partite di cartello in orari televisivamente più comodi. La speranza, che non è però una certezza, è che quanto deciso basti per tamponare l’emergenza: peccato però che per domenica pomeriggio a Torino come a Verona siano previsti almeno dieci gradi sotto lo zero. E peccato anche che Parma-Juventus, Atalanta-Genoa, Bologna-Fiorentina e Siena-Catania sarebbero state rinviate anche in caso di orario pomeridiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche