Serie A: ecco le probabili formazioni della 31° giornata

Calcio

Serie A: ecco le probabili formazioni della 31° giornata

Serie A: ecco le probabili formazioni della 31° giornata
Serie A: ecco le probabili formazioni della 31° giornata

Archiviate le due semifinali di Coppa Italia, con Lazio e Juventus qualificate per il 2 giugno, è tempo di pensare ai match della 31ª giornata di Serie A.

Niente anticipi del venerdì, per questa 31° giornata di Campionato di Serie A. Si parte direttamente sabato pomeriggio, con Empoli-Pescara anticipata alle 15. Alle 18, è il turno di Atalanta-Sassuolo e, alle 20.45, di Juventus-Chievo. Domenica, tocca a Sampdoria-Fiorentina, alle 12.30; tutte le altre scenderanno in campo alle 15. Si chiude con Lazio-Napoli, alle 20.45.

Ecco le probabili formazioni.

EMPOLI-PESCARA— Sabato, h 15
Empoli. Sarà un match-ball della salvezza. Martusciello ritrova Costa e Diousse, entrambi squalificati contro la Roma, ma perde Cosic, a causa del menisco. Qualche dubbio al centrocampo e in attacco: in mezzo, Krunic non è in forma e potrebbe venire sostituito da José Mauri; davanti, invece, Thiam e Maccarone sono più favoriti rispetto a Pucciarelli e Marilungo.
Pescara. Zeman opta per confermare degli undici che hanno rallentato il Milan, compresi Fiorello in porta e Coulibaly a centrocampo. Oltre a Gilardino, Pepe e Stendardo, sarà indisponibile anche Vitturini.

ATALANTA-SASSUOLO — Sabato, h 18
Atalanta.

Nonostante il successo del 5-0 del contro il Genoa, Gasperini potrebbe virare per un cambio in porta: Berisha è pronto a tornare titolare al posto di Gollini. In mezzo, lo squalificato Kessié potrebbe essere sostituito da Grassi. Per il resto, tutto uguale.
Sassuolo. Molti i dubbi che attanagliano Di Francesco. Il tecnico ritrova Peluso, che dovrebbe comporre la linea difensiva con i confermati Acerbi, Lirola e Cannavaro. Al centrocampo, sono in ballo Missiroli e Duncan; davanti è di nuovo ballottaggio tra Defrel in vantaggio e Matri. Ricci, invece, partirà dalla panchina.

JUVENTUS-CHIEVO — Sabato, h 20.45
Juventus. In dubbio Mandzukic, vittima di un problema al ginocchio. La sensazione, però, è che sarà tenuto in servo per il match contro il Barcellona. Sturaro, invece, potrebbe partire titolare, giusto per far respirare Khedira. Sulle fasce di difesa, via libera a Lichtsteiner e Asamoah. Circa l’attacco, potrebbe giocare Dybala centravanti.
Chievo. Maran ne recupera due ma ne perde tre.

Nuovamente disponibili Gobbi e Hetemaj; fuori Sardo, Rigoni e Gamberini. Ma il dubbio più grande è in porta: dare spazio a Sorrentino o ancora fiducia a Seculin? Per il resto, è ballottaggio tra Inglese, Pellissier e Meggiorini.

SAMPDORIA-FIORENTINA — Domenica, h 12.30
Sampdoria. Giampaolo, reduce da una splendida vittoria contro l’Inter, difficilmente cambierà molti uomini. Sulla fascia destra di difesa, Bereszynski prenderà il posto dell’infortunato Sala. Sulla sinistra, invece, potrebbe tornare Dodò. Per il resto, confermato in blocco sia centrocampo che attacco. Ancora out Muriel, a causa di un infortunio subito con la Nazionale colombiana.
Fiorentina. Quanti problemi, in attacco, per Sousa! Il tecnico portoghese non riesce a recuperare Bernardeschi e rischia anche di perdere Kalinic, vittima di un problema lombare durante il match contro il Bologna. Ma è pronto Babacar. In difesa, Gonzalo Rodriguez ritorna disponibile dopo la squalifica. Al centrocampo, ancora fuori Vecino. Chiesa, Saponara e Maxi Olivera potrebbero ritornare titolare al posto di Cristoforo, Ilicic e Milic.

BOLOGNA-ROMA — Domenica, H 15
Bologna. Mattia Destro rischia di saltare a causa di una affaticamento muscolare che gli ha interdetto l’allenamento.

In alterbativa, Donadoni potrebbe schierare Di Francesco, con Verdi “falso nove”. In mezzo rientra dalla squalifica Pulgar, il quale insidia Viviani. In difesa, invece, Torosidis e Krafth sono i favoriti sulle fasce. Al centro dovrebbe ricomparire Gastaldello.
Roma. Spalletti ritrova Strootman dopo la squalifica e spera di recuperare De Rossi. In tal caso, Paredes dovrà fargli spazio. In difesa, invece, il tecnico toscano potrebbe optare per rilanciare Bruno Peres, al posto di uno tra Fazio e Rüdiger.

CAGLIARI-TORINO — Domenica, h 15
Cagliari. Rastelli potrà purtroppo contare soltanto sul recupero di Farias, il quale è ritornato ad allenarsi con regolarità. Sempre indisponibili, invece, saranno ancora Barella, Ceppitelli, Dessena e Melchiorri. Non sembrano esserci all’orizzonte altre variazioni rispetto alla compagine che ha espugnato Palermo.
Torino. Mihajlovic dovrà sostituire lo squalificato Rossettini, scegliendo tra il ritrovato Castan, l’incostante Ajeti e l’adattato De Silvestri. Il brasiliano, però, sembra essere il favorito. L’altro grande dubbio è in attacco: se Iago Falque non dovesse recuperare, dopo il colpo al fianco nel match contro l’Udinese, allora sarà necessario un cambio di modulo, con Ljajic alle spalle della coppia Belotti-Maxi Lopez.

In alternativa, fuori l’argentino e dentro lo spagnolo per un classico 4-3-3.

CROTONE-INTER — Domenica, h 15
Crotone. Nicola spera nella salvezza e cerca l’impresa. Ma deve fare gli scongiuri per il suo bomber Falcinelli, vittima di un taglio al ginocchio. Se l’attaccante non fosse recuperabile, toccherebbe a Tonev. Questo sarebbe favorito per fare coppia con Trotta su Acosty, Simy e Nalini. Altrimenti, il tecnico calabrese darebbe l’ok a tutta la formazione che ha vinto a Verona col Chievo.
Inter. Pioli sostituirà l’infortunato Gagliardini, vittima di una distorsione alla caviglia nella gara contro la Sampdoria, con Joao Mario, in mezzo a Perisic e Candreva. Il centrocampo a cinque vede anche Medel e Kondogbia. Murillo, invece, rilanciato in difesa.

MILAN-PALERMO — Domenica, 15
Milan. Montella festeggia il rientro di Suso, recuperato e pronto a essere di nuovo titolare assieme a Bacca e Deulofeu. A mettersi da parte sarà Ocampos.

In difesa, dovrebbe ricomparire De Sciglio; in mezzo, potrebbe toccare ancora a Kucka, al posto di uno tra Pasalic e Mati Fernandez.
Palermo. Lopez ritrova Diamanti ma perde lo squalificato Gazzi squalifica. Quest’ultimo verrà sostituito da Jajalo. In difesa, ballottaggio tra Cionek e Vitiello, mentre in attacco, confermato Trajkovski accanto a Nestorovski. In porta, Fulignati è preferito a Posavec.

UDINESE-GENOA — Domenica, h 15
Udinese. Delneri perde Jankto, squalificato. Il tecnico friulano, però, recupera Hallfredsson da una brutta colica renale. Karnezis, Thereau e Felipe ritornano a lavorare con i compagni. Molto probabilmente, saranno tutti e tre in campo dall’inizio.
Genoa. Mandorlini si gioca la panchina senza Pinilla, squalificato per 5 giornate a causa delle frasi intimidatorie scagliate all’arbitro Gavillucci. Nel 3-5-2 potrebbe vedersi Palladino al fianco di Simeone. In difesa, Gentiletti potrebbe venire sostituito da Biraschi. In mezzo, Hiljemark è preferito all’adattato Izzo.

LAZIO-NAPOLI — Domenica, h 20.45
Lazio. Dopo la vittoria nella semifinale di Coppa Italia, Inzaghi riapre la corsa al terzo posto in campionato. De Vrij e Biglia, purtroppo usciti acciaccati dalla sfida contro la Roma, faranno spazio a Wallace e Lukaku, pronti a ricoprire il ruolo di titolari grazie al cambio di modulo (dal 4-3-3 al 3-5-1-1). In difesa, invece, la rivoluzione sarà totale. Rientra Bastos, con Radu a sinistra. Marchetti va verso il recupero ma, in porta, dovrebbe essere confermato Strakosha.
Napoli. Dopo l’amaro successo contro la Juventus, Sarri vira verso qualche turnover. A destra, in difesa, potrebbe riapparire Maggio e, in mezzo al campo, Jorginho, al posto di Hysaj e Diawara. In attacco, Mertens, infine, è pronto a tornare titolare nel tridente dei “folletti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche