Serie A: Inter sola al comando, Napoli sconfitto a Bologna - Notizie.it
Serie A: Inter sola al comando, Napoli sconfitto a Bologna
Calcio

Serie A: Inter sola al comando, Napoli sconfitto a Bologna

L’Inter si riprende quanto le era stato tolto nello scorso fine settimana, cogliendo il successo interno di misura contro il Genoa grazie alla rete messa a segno nella ripresa da Ljajic su punizione, e tornando prima in classifica in splendida solitudine anche per la contemporanea sconfitta del Napoli al Dall’Ara contro uno straordinario Bologna. Bene i nerazzurri che non incantano ma mostrando ancora una volta una straordinaria solidità difensiva, riuscendo a mettere a freno alle velleità degli uomini di Gasperini e trovando la rete nel momento del massimo sforzo per passare in vantaggio. La rete giunge dopo una netta supremazia di gioco dei nerazzurri, che dominano in mezzo al campo, anche se le occasioni da gol latitano. Un super Perin viene beffato da una punizione di Ljajic, la cui traiettoria velenosa sorprende il portiere genoano nell’unica incertezza della serata.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles; Melo (dal 1′ s.t.

Brozovic), Medel; Biabiany, Palacio (dal 45′ s.t. Guarin), Ljajic; Jovetic (dal 29′ s.t. Perisic). (Carrizo, Berni, Dodò, Ranocchia, Montoya, Juan Jesus, Gnoukouri, Icardi, Manaj). All.Mancini.
GENOA (3-4-3): Perin; Izzo (dal 34′ s.t. Cissokho), Burdisso, Ansaldi; Diogo Figueiras (dal 29′ s.t. Pandev), Rincon, Tino Costa, Laxalt; Lazovic (dal 15′ s.t. Capel), Gakpé, Perotti. (Lamanna, Ujkani, De Maio, Ricozzi, Ghiglione, Ntcham). All. Gasperini.
ARBITRO: Giacomelli di Trieste.
NOTE: Espulso D’Ambrosio per somma di ammonizioni. Ammoniti Tino Costa, D’Ambrosio, Ansaldi, Perotti.

Bologna-Napoli 3-2

Il Napoli, a sorpresa, deve inchinarsi in trasferta contro un Bologna intraprendente e propositivo, che chiude la prima frazione di gioco in vantaggio di due reti, grazie alle reti di un ritrovato Destro e di Rossettini, che stacca di testa tutto solo in area, mettendo a nudo le pecche della difesa azzurra.

Nella ripresa è ancora Destro che triplica il vantaggio, e il Napoli pare al tappeto.

Ma ci pensa il soluto Higuain a riaprire i giochi segnando due reti in tre minuti nell’ultimo scorcio di gara e consolidando il proprio primato nella classifica marcatori. Il Napoli tenta un generoso forcing finale nel tentativo di acciuffare il pareggio, ma il Bologna difende con i denti il vantaggio e alla fine esulta per il successo che spodesta il Napoli dalla prima posizione in classifica, e rilancia le quotazioni della formazione rossoblu.

MARCATORI Destro al 14′, Rossettini al 21′ p.t.; Destro al 15′, Higuain al 42′ e 45′ s.t.
BOLOGNA (4-3-3) Mirante; Rossettini, Oikonomu, Gastaldello, Masina; Taider, Diawara (dal 46′ s.t. Pulgar), Brienza (dal 20′ s.t. Brighi); Rizzo (dal 29′ s.t. Mbaye), Destro, Mounier. (Da Costa, Stojanovic, Ferrari, Morleo, Donsah, Crisetig, Giaccherini, Falco, Acquafresca). All.: Donadoni.
NAPOLI (4-3-3) Reina; Hysaj (dal 18′ s.t. Maggio), Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (dal 31′ s.t.

David Lopez), Jorginho, Hamsik; Callejon (dal 20′ s.t. Mertens), Higuain, Insigne. (Rafael, Gabriel, Henrique, Chiriches, Strinic, Valdifiori, Dezi, Chalobah, El Kaddouri). All.: Sarri.
ARBITRO Mazzoleni di Bergamo.
NOTE Ammoniti Destro e Masina per gioco scorretto. Spettatori 22.334 per un incasso di 516.355,00 di euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche