Serie A: la Juve sbatte sul muro del Siena (0-0)

Calcio

Serie A: la Juve sbatte sul muro del Siena (0-0)

Forse gli spettatori dello Juventus Stadium erano stati facili profeti: il primo mancato sold out della stagione nel nuovo impianto bianconero infatti coincide anche con la prima volta in cui la squadra di Conte non riesce ad andare a segno davanti ai propri sostenitori, terza in assoluto dopo gli 0-0 di Verona ed Udine. Il Siena è la quarta squadra, dopo Bologna, Genoa e Cagliari, a strappare punti all’ex Delle Alpi ma questa volta il mezzo passo falso fa ancora più male perché non permette di approfittare della “crisetta” del Milan, senza gol da due partite eppure distante ancora un solo punto, pur con una partita in più. Stecca a metà anche sul piano del gioco perché è vero che il migliore in campo è stato il ritrovato Gianluca Pegolo, che nello stesso impianto in cui esordì in Serie A dieci anni fa (il vecchio Delle Alpi in Torino-Verona) si esalta davanti agli attacchi della Juve ma è altrettanto innegabile che la Juventus non abbia ripetuto le precedenti prestazioni interne, vincenti perché fondate su circolazione di palla veloce e ritmi altissimi sin dai primi minuti.

E’ stato infatti il Siena ad approcciare meglio l’incontro, proprio come successe venti giorni fa al Cagliari: pressing alto e squadra corta sono da sempre le ricette di Sannino che non si smentisce pure sul campo della prima in classifica, presentando in campo due punte e Brienza all’ala.

Squadra insomma tutt’altro che rinunciataria ma solo in avvio perché dopo una ventina di minuti è proprio la Juventus a prendere in mano il gioco, schiacciando progressivamente il Siena nella propria metacampo: nel primo tempo però Pegolo deve solo alzare in angolo una conclusione di Lichtsteiner che, al termine del solito schema con lancio calibratissimo di Pirlo, si conferma l’attaccante più pericoloso di una squadra che vede la propria prima linea con le polveri bagnate tra un Matri pasticcione, un Vucinic poco ispirato ed un Pepe semplicemente fuori forma e sostituito alla mezz’ora per una ricaduta della distorsione alla caviglia.

Nel secondo tempo la Juventus prova ad alzare i ritmi, il Siena arretra ulteriormente ma di vere occasioni non se ne vedono, eccetto un tiro dalla distanza di Pirlo respinto da Pegolo, bravissimo poi a volare per dire di no ad un colpo di testa di Matri. Conte le prova tutte con Borriello e Quagliarella ma è paradossalmente il Siena a prendere coraggio ed a sfiorare il clamoroso colpaccio nel finale quando Gazzi spedisce sul fondo una corta respinta di Buffon su tiro di Gonzalez poco dopo che l’intero stadio insorga per un fallo di mano in area di Vergassola, parso però involontario.

La festa finale è bianconera ma senese mentre Conte abbozza ma continua a tenersi stretto il primo posto.

Juventus-Siena 0-0

Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, De Ceglie; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe (38’ Giaccherini), Matri (76’ Quagliarella), Vucinic (62’ Borriello). (Storari, Bonucci, Marrone, Del Piero). All.: A. Conte.

Siena: Pegolo; R. Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Giorgi (68′ Reginaldo), Vergassola, Gazzi, Brienza; Calaiò (56’ P. Gonzalez), Destro (72′ Parravicini). (Farelli, A. Rossi, Contini, D’Agostino). All.: G. Sannino.

Arbitro: Peruzzo (Schio)

Ammoniti: Pegolo, Chiellini, Barzagli, Borriello e Parravicini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche