Serie A: la Juventus passa a Bologna (0-2). È la settima vittoria consecutiva

Calcio

Serie A: la Juventus passa a Bologna (0-2). È la settima vittoria consecutiva

 

Settima vittoria consecutiva e settima gara senza gol al passivo per la Juventus, che passa con autorità nell’anticipo in casa del Bologna, ottenendo la tredicesima vittoria su quindici gare di campionato e mettendo pressione sulla Roma, ora a -6 ed impegnata domenica contro la Fiorentina. Buona quindi la prima senza Pirlo, ma il vero test sarà martedì in Champions ad Istanbul. La Juve impiega ben pochi minuti per far capire all’avversario che aria tira: i bianconeri, in sgargiante tenuta gialla, approcciano infatti la gara al meglio, con il chiaro intento di sbloccare il prima possibile il risultato evitando il dispendio di energie preziose. Curci respinge dopo due minuti un insidioso cross di Isla dalla destra, ma in generale il Bologna è troppo passivo e basso a protezione della propria area. Ogbonna ha piena libertà nell’impostare, Isla e Peluso di sovrapporsi e gli interni di inserirsi, così il gol è inevitabile.

 

Al 12’ Vucinic imbuca Marchisio, che però si fa murare da Curci in uscita, ma sul prosieguo dell’azione la palla arriva sulla sinistra a Peluso, che si accentra e vede col destro l’inserimento di Vidal, che stoppa e batte Curci con un bel esterno destro. Solo adesso il Bologna si scuote, ma la Juventus, che perde presto Vucinic (contusione al ginocchio) sostituito da Llorente, amministra e controlla l’orgoglio dei rossoblù, che riescono a farsi pericolosi solo con lo scatenato Diamanti: Buffon salva due volte, respingendo una punizione ed un tiro centrale dal limite del capitano bolognese. In avvio di ripresa la Juve non alza i ritmi per cercare il raddoppio, adeguandosi alle difficoltà del Bologna di attaccare la difesa schierata dei bianconeri, capeggiata da un sicuro Ogbonna. La capolista accelera solo dopo il quarto d’ora, approfittando anche dei varchi lasciati da un Bologna che si scopre con l’ingresso di Cristaldo che va a fare coppia con Bianchi. Llorente però torna in versione brutto anatroccolo, fallendo due chiare opportunità per chiudere i conti: al 25’ si fa stregare da Curci, in uscita disperata fin sulla trequarti, e sul capovolgimento di fronte Cristaldo prende in contropiede la difesa juventina, ma il diagonale dell’argentino esce di un soffio. Sarà l’unico vero pericolo creato dai rossoblù, che poco dopo sono graziati ancora da Llorente, sciagurato nello sparare addosso al portiere un suggerimento di Vidal. Il Bologna va avanti col cuore, ma la Juve è un pungiball, ed il raddoppio di Chiellini, di testa al 90’ su angolo di Tevez, stabilisce le giuste distanze. La Signora è pronta per Istanbul.

 

Bologna-Juventus 0-2
Marcatori: 12′ Vidal; 90′ Chiellini
Bologna: Curci 6.5; Antonsson 6, Natali 6, Mantovani 5; Garics 5.5 (65′ Cristaldo 6.5), Khrin 6, Perez 5.5 (46′ Laxalt 5.5), Morleo 5.5; Diamanti 6.5, Kone 6; R. Bianchi 5 (90′ Alibec sv). All.: S. Pioli 6.
Juventus: Buffon 6.5; Barzagli 6.5, Ogbonna 7, Chiellini 7; Isla 5.5, Vidal 6.5, Pogba 6, Marchisio 6, Peluso 6.5 (66′ Asamoah 6.5); Vucinic 6 (39′ Llorente 6), Quagliarella 6 (70′ Tevez 6.5). All.: A. Conte 7.

Arbitro: Mazzoleni (Bergamo) 6
Ammoniti: Mantovani, Chiellini, Isla, Marchisio e Peluso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...