Serie A: la Juventus vince a Bergamo (2-0) ed è Campione d'Inverno - Notizie.it

Serie A: la Juventus vince a Bergamo (2-0) ed è Campione d’Inverno

Calcio

Serie A: la Juventus vince a Bergamo (2-0) ed è Campione d’Inverno

Il titolo di Campione d’Inverno fa piacere e morale anche a livello statistico ma chi conosce anche solo un po’ Antonio Conte può sostenere con certezza che il tecnico bianconero esce dal temuto campo dell’Atalanta con una soddisfazione ben maggiore per aver ritrovato la sua Juventus: ben oltre al 2-0 che vale il primo posto al giro di boa, infatti, i bianconeri tornano brillanti a livello di condizione fisica e di gioco come non lo erano da oltre un mese strappando tre punti da un terreno difficile e soprattutto al termine di una partita impeccabile sotto ogni punto di vista. Ed a dare ulteriore soddisfazione a Conte ecco i nomi dei marcatori, Stephan Lichtsteiner ed Emanuele Giaccherini: classe operaia al potere, insomma, almeno in attesa dei gol degli attaccanti. Ma tutti i giocatori della Juventus sono stati autori di una prova più che sufficiente e soprattutto autoritaria, fin dai primi minuti: perché chi si aspettava un’Atalanta subito d’assalto è rimasto sorpreso dal fatto che la Juve ha rubato l’idea ai rivali.

Il primo quarto di partita infatti vede in campo una sola squadra, una Juventus aggressiva su ogni pallone e portatrice di un pressing alto che costringe i neroblu ad agire solo con qualche ripartenza ed a isolare davanti Denis.

Almeno tre le nitide occasioni non sfruttate dalla Juventus nel primo tempo: dopo 3’ quando Matri gira sul fondo un perfetto cross di Lichtsteiner, poi con Pepe che calcia a lato al termine di una cavalcata sulla destra prima di colpire poco dopo il palo con la complicità di una deviazione di Consigli prima della spettacolare traversa di Vidal dalla distanza. Nell’ultima parte del primo tempo la Juve rifiata e l’Atalanta prova a prendere campo: squadra ordinata quella di Colantuono ma troppo tenera davanti dove Denis fa un gran lavoro in supporto del centrocampo sguarnendo però l’area juventina ma l’ex napoletano riesce comunque a concludere pericolosamente in contropiede al 43’ in quella che rimarrà l’unica vera azione d’attacco della Dea in tutta la partita.

I bianconeri tornano a ringhiare in avvio di ripresa che comincia senza l’acciaccato Marchisio: al suo posto Giaccherini, che va a fare la mezzala sinistra con licenza di svariare.

Al 10’ arriva il vantaggio: assist al bacio di Pirlo per Lichtsteiner che da attaccante vero gira a rete di testa da pochi metri. E’ un duro colpo per un’Atalanta che accusa la stanchezza e le poche idee là davanti così il secondo tempo regala meno emozioni: la Juve è in controllo totale grazie ad un collaudato possesso palla ed alla freschezza di Giaccherini che allunga la difesa atalantina con le sue accelerazioni. La partita si chiude all’82’ con una spettacolare azione dei subentrati: meraviglioso assist d’esterno per Marrone, subentrato a Pepe (distorsione alla caviglia), per Giaccherini che s’inserisce alla perfezione e supera Consigli in acrobazia. Volti noti e meno noti a far grande la Juventus che ora sogna davvero: e non solo perché è Campione d’Inverno.

Atalanta-Juventus 0-2

Marcatori: 55′ Lichtsteiner; 82′ Giaccherini

Atalanta: Consigli; Raimondi, Ferri, Manfredini, Peluso; Schelotto (77′ Ferreira Pinto), Cigarini, Padoin, Bonaventura (63′ Marilungo); Moralez (83′ Gabbiadini); Denis.

(Frezzolini, G. Stendardo, Minotti, Tiribocchi). All.: S. Colantuono.

Juventus: Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, De Ceglie; Vidal, Pirlo, Marchisio (46′ Giaccherini); Pepe (68′ Marrone), Matri, Vucinic (87′ Bonucci). (Storari, Krasic, Del Piero, Borriello). All.: A. Conte.

Arbitro: Celi (Bari)

Ammoniti: Raimondi, Licthsteiner e Marilungo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche