Serie A: la situazione dopo il girone d’andata

Calcio

Serie A: la situazione dopo il girone d’andata

Al momento del classico giro di boa stagionale, la rediviva Juventus ha conquistato il titolo di campione d’inverno, che molto spesso viene poi bissato nel girone di ritorno.

Questa la classifica dopo i 18 turni relativi alla prima parte della stagione:

Juventus 44 (39 goal fatti e 11 subiti)

Lazio 36 (26 goal fatti 18 subiti)

Fiorentina 35 (36 goal fatti 19 subiti)

Inter 35 (30 goal fatti 19 subiti)

Napoli 34 (33 goal fatti 17 subiti. Penalizzato di 2 punti)

Roma 32 (42 goal fatti 29 subiti)

Milan 27 (34 goal fatti 26 subiti)

Parma 26 (25 goal fatti 24 subiti)

Catania 25 (26 goal fatti 27 subiti)

Udinese 24 (26 goal fatti 26 subiti)

Atalanta 22 (18 goal fatti 27 subiti. Penalizzata di 2 punti)

Chievo 21 (20 goal fatti 29 subiti)

Torino 19 (20 goal fatti 22 subiti. Penalizzato di 1 punto)

Bologna 18 (21 goal fatti 24 subiti)

Sampdoria 17 (20 goal fatti 27.

Penalizzato di 1 punto)

Pescara 17 (15 goal fatti 35 subiti)

Cagliari 16 (16 goal fatti 33 subiti)

Palermo 15 (15 goal fatti 27 subiti)

Genoa 14 (18 goal fatti 30 subiti)

Siena 11 (16 goal fatti 26. Penalizzato di 6 punti)

Qualche dato statistico:

La squadra che ha vinto di più in assoluto è stata la Juve (14). Quelle che hanno vinto di meno Genoa e Palermo con 3.

A vincere di più in casa sono state Fiorentina, Lazio e Juve con 7.

A vincere di più fuori casa è stata la Juve con 7.

Il Genoa ha vinto in casa solo 1 volta.

Il Palermo non ha ancora vinto in trasferta.

A pareggiare di più è stata l’Udinese di Guidolin con 9 che è anche quella che ha pareggiato di più in casa (4), mentre in trasferta il Torino è in testa alla speciale classifica dei pareggi con 6.

Allenatori esonerati:

Al momento sono stati sollevati dall’incarico di guida tecnica i seguenti allenatori: Sannino (Palermo, sostituito da Gasperini); Di Carlo (Chievo, sostituito da Corini); Ficcadenti (Cagliari, sostituito da Pulga); De Canio (Genoa, sostituito da Del Neri); Stroppa (Pescara, sostituito da Bergodi); Cosmi (Siena, sostituito da Inchini); Ferrara (Sampdoria, sostituito da Rossi).

Sulla panchina della Juve, Massimo Carrera e Angelo Alessio hanno sostituito Antonio Conte (temporaneamente squalificato fino all’8 dicembre 2012) rispettivamente dal 4 agosto al 7 ottobre e dal 20 ottobre al 1° dicembre.

L’ex calciatore azzurro Gianfranco Zola ha dichiarato che il calcio italiano è in crisi perché non riesce più ad emozionare.

In effetti questo campionato, un po’ per lo strapotere juventino, un po’ per la stagione di transizione all’insegna del ricambio generazionale del Milan, appare poco combattuto e tecnicamente piuttosto mediocre, eccezion fatta per il bel gioco espresso dalla Fiorentina del sorprendente Montella e degli sprazzi di grande calcio offerti dalla Roma formato Zemanlandia, con tutti i suoi imprevedibili eccessi sul piano dei risultati.

Al momento i quotisti di Planet Win 365 propongono queste quote per la vittoria finale del torneo:

Juventus 1,16

Inter 11,00

Napoli 13,00

Fiorentina 26,00

Lazio 31,00

Roma 33,00

Milan 81,00

Udinese 1.001

Parma 1.001

Catania 1.001

Questo particolare tipo di scommessa di chiama Antepost. Ovviamente le quote sono soggette a variazioni in funzione dell’andamento delle squadre che, allo stesso modo dei titoli di Borsa, vedono salire o scendere la propria credibilità come conseguenza diretta dei risultati sportivi conseguiti sul campo, ma anche di vicende extratecniche.

Per fare un esempio, il Napoli si è visto sanzionare con 2 punti di penalizzazione in un momento cruciale della stagione e dovrà inoltre fare a meno di un titolare come Paolo Cannavaro, che è stato squalificato per 6 mesi.

Un altro importante bookmaker, Better, propone invece queste quote (Palinsesto 10697, Avvenimento 5):

Juventus 1,20

Inter 12,00

Napoli 15,00

Lazio 35

Altro 35,00 (una qualsiasi delle squadre non menzionate espressamente, es. la Fiorentina)

Roma 40,00

Milan 75,00

Udinese 500,00

Genoa 500,00

Stupisce la scelta di non tenere in debita considerazione, ai fini di una pur improbabile vittoria finale, della splendida Fiorentina di questa prima parte della stagione. Per eventuali giocate Antepost è opportuno tenere presente che a gennaio le società hanno la possibilità di tornare sul mercato per rinforzare i propri organici e quindi certi valori possono cambiare anche di molto. Naturalmente le squadre che possono uscire maggiormente rinforzate dalla campagna di gennaio sono quelle con maggiori risorse finanziarie o che hanno fissato obiettivi ambiziosi, come la qualificazione in Champions League.

Più incerta appare la lotta per il prestigioso titolo di capocannoniere (Palinsesto 10697, avvenimento 72). Queste le interessanti quote offerte da Better (è possibile scommettere sia nelle singole Agenzie oppure ondine previa apertura di un conto-gioco che si può effettuare recandosi in Agenzia muniti di codice fiscale e carta d’identità valida):

Cavani 2,75

Di Natale 7,00

Klose 7,00

Osvaldo 10,00

Milito 12,00

Jovetic 25,00

Totti 50,00

Vucinic 60,00

Destro 75,00

Gilardino 75,00

Pazzini 75,00

Palacio 75,00

Denis 100,00

Immobile 100,00

Miccoli 100,00

Bianchi 100,00

Amauri 100

Giovinco 150,00

Bergessio 150,00

Calaiò 150,00

Matri 200,00

Maxi Lopez 200,00

Pandev 250,00

Robinho 250,00

Insigne 250,00

Pinilla 250,00

Pato 300,00

Pellissier 300,00

Zarate 300,00

L’attuale classifica dei marcatori è la seguente:

El Shaarawy, Milan 14 reti

Cavani, Napoli 13

Di Natale, Udinese 10

Klose, Lazio 10

Lamela, Roma 10

Osvaldo, Roma 9

Jovetic, Fiorentina 8

Milito, Inter 8

Denis, Atalanta 7

Hernanes, Lazio 7

Hamsik, Napoli, 7

Pazzini, Milan 7

Bergessio, Catania 6

Bianchi, Torino 6

Gilardino, Bologna 6

Quagliarella, Juventus 6

Toni, Fiorentina 6

Totti, Roma 6

Quello della stagione 2012/2013 è il 111° campionato italiano di serie A, l’81° dei quali a girone unico.

Iniziato il 25 agosto 2012, terminerà il 20 maggio 2013. Solo tre i turno infrasettimanali a differenza della stagione precedente, in cui furono 5. A parità di punti ottenuti da parte di due o più formazioni, la classifica finale sarà regolata dalla cosiddetta classifica avulsa, che prevede il conteggio dei punti ottenuti solo ed esclusivamente negli incontri disputati da quelle squadre finite appaiate in classifica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche