Serie A: Mondonico non sveglia il Novara. Chievo ok (1-2) COMMENTA  

Serie A: Mondonico non sveglia il Novara. Chievo ok (1-2) COMMENTA  

E’ amaro il ritorno su una panchina di Serie A per Emiliano Mondonico: il neo-allenatore del Novara, assente dalla massima serie da sette anni e mezzo, cade in casa contro il Chievo e non riesce a dare la svolta alla classifica dei piemontesi che ora si staccano pericolosamente anche dalla coppia Lecce-Cesena pur mantenendo inalterato lo svantaggio di sette punti dalla quart’ultima posizione occupata dal Siena che ha peraltro una partita in meno. Terza sconfitta consecutiva al Piola per gli azzurri che danno via libera anche al Chievo, reduce dalla conquista di appena due punti nelle ultime tre partite lontane da casa. E’ comunque ancora impossibile giudicare il lavoro di Mondonico che in appena tre giorni di lavoro non ha cambiato impostazione tattica della squadra, ancora vittima del naturale periodo di ambientamento che si deve concedere ad una formazione che ha cambiato tanto durante il mercato, tantopiù quello di gennaio.


La partita, mai in discussione nonostante la fitta nevicata terminata nel primo pomeriggio grazie al riscaldamento sotterraneo del manto sintetico, è stata comunque poco spettacolare, scandita da ritmi blandi. Ma il Novara è impacciato e troppo basso, meglio il Chievo allora subito pericoloso con Thereau ed in vantaggio dopo 30’ grazie al sospirato 100° gol in maglia gialloblù di Sergio Pellissier cui evidentemente fa bene l’aria di casa e autore di un bel destro dal centro dell’area. Il Novara fatica a fare gioco ma pure a contenere e si fa vedere solo nel finale di tempo con una doppia conclusione di Rigoni, sventata da Sorrentino, e di Caracciolo che mette fuori di testa. Nella ripresa i piemontesi provano a scrollarsi di dosso la timidezza ma gli attacchi sono sterili: Gemiti spinge sulla sinistra ma non produce mai cross all’altezza.


Così al 32’ Thereau sembra chiudere i giochi al termine di una bella triangolazione con Pellissier e Sammarco ma un minuto dopo Mascara riapre i giochi con il primo gol in maglia azzurra, una bella conclusione acrobatica su cross di Rigoni. Mondonico ci prova con le sostituzioni ma Sorrentino non rischia più nulla: al contrario del ds novarese Pederzoli, che rischia l’aggressione fisica da parte degli inferociti tifosi locali. Come sgretolare una favola senza lieto fine.

Novara-Chievo 1-2

Marcatori: 32′ Pellissier; 78′ Thereau; 79′ Mascara

Novara: Ujkani; Paci, Rinaudo (68′ Rubino), Lisuzzo; Morganella, Porcari (91′ Jeda), Radovanovic (82′ Jensen), M. Rigoni, Gemiti; Caracciolo, Mascara. (Fontana, Centurioni, Garcia, Pesce). All.: E. Mondonico.

L'articolo prosegue subito dopo


Chievo: Sorrentino; Sardo, Acerbi, Andreolli, Dramé; Luciano, P. Hetemaj (84′ Cesar), Bradley; Thereau (84′ Moscardelli); Pellissier, Paloschi (77′ Sammarco). (Puggioni, Jokic, Vacek, Cruzado). All.: D. Di Carlo.

Arbitro: Massa (Imperia)

Ammoniti: Hetemaj, Radovanovic, Porcari e Dramè.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*