Serie A: Nei posticipi del lunedi successi interni per Atalanta e Frosinone COMMENTA  

Serie A: Nei posticipi del lunedi successi interni per Atalanta e Frosinone COMMENTA  

L’Atalanta piega le resistenze della Sampdoria nel monday night della sesta giornata di campionato, col risultato di 2-1, in una gara dove i bergamaschi hanno messo in mostra una superiorità decisa, rispetto ad una Sampdoria che in trasferta non riesce ad ingranare. Gli orobici sono passati in vantaggio grazie ad una autorete di Moisander, che svirgola malamente nella propria porta un traversone di Dramè.

Si è trattato di un autentico monologo atalantino nel primo tempo, mentre nella ripresa, grazie anche alla grande condizione di Soriano, il migliore tra gli uomini di Zenga, i liguri hanno abbozzato una timida reazione per cercare di trovare la strada del pareggio. Nel finale di gara è Denis che raddoppia il vantaggio e chiude ogni discorso, anche se in pieno recupero Soriano ha accorciato le distanze, quando ormai la gara era giunta all’ultimo respiro.

ATALANTA – SAMPDORIA  

RETI: 6’ aut. Moisander (A), 90’ Denis (A), 94’ Soriano (S).

ATALANTA: Sportiello; Bellini, Toloi, Paletta, Dramé; Kurtic (75’ Cigarini), de Roon, Grassi (61’ Migliaccio); Moralez, Pinilla (31’ Denis), Gomez. A disp.: Radunovic, Bassi, Masiello, D’Alessandro, Conti, Cherubin, Kresic, Monachello, Raimondi. All.: Edy Reja.

SAMPDORIA: Viviano; Pereira (78’ Carbonero), Moisander, Zukanovic, Mesbah; Correa (60’ Rocca), Fernando, Barreto; Soriano; Muriel (70’ Cassano), Eder. A disp.: Puggioni, Brignoli, Rodriguez, Bonazzoli, Palombo, Regini, Krsticic, Ivan. All.: Walter Zenga.

L'articolo prosegue subito dopo

ARBITRO: Valeri.

NOTE: ammoniti Fernando (S), Paletta (A), Mesbah (S), De Roon (A), Zukanovic (S), Migliaccio (A)..

—————————————————————————————————————————————–

FROSINONE – EMPOLI 2-0

Nell’altro posticipo disputato nel pomeriggio il Frosinone ha conquistato il primo successo della propria storia nella massima serie, grazie ad una doppietta di Dionisi nella ripresa. Una gara caratterizzata da eccessivo nervosismo (espulsi il tecnico Giampaolo e Saponara), e da un primo tempo privo di grandi emozioni. Nella ripresa il Frosinone ha cambiato marcia e pressato i toscani con maggiore decisione trovando la rete del vantaggio al quarto d’ora, e raddoppiando 13 minuti dopo ancora con lo stesso Dionisi. Per i ciociari una boccata d’ossigeno dopo avere conseguito solo un punto nelle prime 5 gare, per l’Empoli ancora una battuta d’arresto, dopo la sconfitta interna con l’Atalanta.

 

Leggi anche