Serie A: notte da capolista per il Milan

Calcio

Serie A: notte da capolista per il Milan

E’ Antonio Nocerino l’apriscatole del Milan: il sesto gol stagionale, quinto a San Siro, del centrocampista della Nazionale, comprato a prezzi di saldo negli ultimi minuti del mercato, serve ai rossoneri per sbloccare la difficile partita contro il Siena e spiana la strada alla ripartenza in campionato dopo il pareggio di Bologna. L’ottava vittoria nelle ultime dieci partite di campionato, la sesta consecutiva in casa con diciotto reti fatte ed una sola subita, regala anche se forse solo per poche ore il primo posto della classifica ad Allegri, ma che fatica per superare i bianconeri di Sannino, giunti al contrario alla quarta sconfitta consecutiva ma che non tornano certo a casa umiliati. Un’altra statistica da non sottovalutare nella stagione da sogno di Nocerino è che per la terza volta, dopo le partite contro Parma e Palermo, il gol dell’ex centrocampista del Palermo, bravo a concludere con un collo destro appena dentro l’area sugli sviluppi di un’azione d’angolo al 9’ del secondo tempo, è stato il primo del tabellino dei marcatori, indirizzando la partita sui binari preferiti dal Diavolo che fino a quel momento non aveva certo brillato.

Il primo tempo infatti era scivolato via senza particolari sussulti: di fronte ad un Siena perfetto dal punto di vista tattico, ordinato in difesa e tutt’altro che rinunciatario nelle ripartenze il Milan si era ostinato a tentare di sfondare centralmente con improbabili combinazioni centrali davanti al muro bianconero.

Qualche occasione era arrivata, in particolare con un destro di Robinho deviato in angolo da Brkic ma era stato proprio il Siena a creare il pericolo maggiore quando una penetrazione centrale di Bolzoni si è conclusa con un tiro a lato di un soffio, smascherando le lacune dell’improvvisata difesa milanista con Mexes e Taiwo titolari. Nella ripresa il Siena ammaina bandiera bianca fin da subito: dopo lo svantaggio infatti arriva il raddoppio originato da un rigore letteralmente inventato per un contatto tra Brkic e Boateng, che va in caduta prima dell’intervento del portiere. Ibrahimovic ha chiuso i conti dal dischetto ed al Siena non è riuscito neppure di segnare il gol della bandiera. Ed il digiuno di reti sale a 362’. Questo sì un motivo d’allarme.

Milan-Siena 2-0

Marcatori: 54’ Nocerino; 64’ rig. Ibrahimovic

Milan: Amelia; Bonera, Mexes, Thiago Silva, Taiwo; Nocerino, Van Bommel, Seedorf (56’ Aquilani); Boateng (73’ Emanuelson); Ibrahimovic, Robinho (64’ Pato). (Abbiati, De Sciglio, Ambrosini, El Shaarawy). All.: M.

Allegri.

Siena: Brkic; R. Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Mannini, Bolzoni, Gazzi (60’ Grossi), Reginaldo (57’ D’Agostino); Calaiò, Brienza (82’ Destro). (Pegolo, Pesoli, A. Rossi, Mannini). All.: G. Sannino.

Arbitro: Bergonzi (Genova)

Ammoniti: Gazzi, Seedorf e Brkic.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche