Serie B: il Torino s'accontenta anche a Bari (0-0) - Notizie.it
Serie B: il Torino s’accontenta anche a Bari (0-0)
Calcio

Serie B: il Torino s’accontenta anche a Bari (0-0)

Il navigatore del Torino non si sblocca: i granata collezionano a Bari il sesto 0-0 stagionale che conferma l’andamento da medio-bassa classifica in trasferta nel 2012 (una sola vittoria su sette gare lontano dall’Olimpico) ma che può essere letto anche in chiave positiva visti i risultati delle avversarie. In attesa infatti di capire la vera portata del ritorno di fiamma del Pescara, i crolli di Verona e Sassuolo fanno sorridere Ventura: il suo Toro torna solo in testa alla classifica anche se il vantaggio sulla terza è ora di soli due punti. Ora, però, perché i granata hanno una partita e mezza da recuperare, un margine che da potenziale la fuga giusta: già mercoledì il secondo tempo contro la Reggina (si riparte dall’1-0 firmato Glik) potrebbe valere mezza promozione diretta ma di certo servirà un Toro più determinato e concreto rispetto a quello visto al San Nicola. Lo 0-0 finale è infatti lo specchio ideale di una partita senza particolari sussulti, giocata davanti a poche centinaia di tifosi più preoccupati di fischiare l’esercito di ex baresi che di sostenere una squadra che s’avvia ad un finale di stagione abbastanza anonimo.

Così a ravvivare la gara c’avevano pensato le mosse tattiche dei due allenatori nel pre-partita.

Da una parte Ventura che aveva rinunciato come previsto all’abituale 4-2-4 per un più solido ed affidabile 4-3-3 anche in previsione dell’analogo schieramento dei pugliesi: ma Torrente ha sorpreso tutti con un inedito o quasi 3-5-2. Chiaro l’intento del tecnico biancorosso che senza rinunciare alla parità numerica a centrocampo tiene fede ai propositi della vigilia in cui aveva dichiarato di non disdegnare un eventuale pareggio: rinunciando ad un attaccate per un difensore in più Torrente blocca la corsa sulle fasce delle ali granata ponendo davanti a loro due terzini di spinta come Crescenzi e Garofalo lasciando la fase d’attacco a Caputo e Stoian. Così la gara rimane quasi saldamente nelle mani del Toro che sfonda centralmente grazie al movimento di Antenucci: sarà proprio l’ex catanese il primo ad impegnare Lamanna con una bella girata acrobatica che trova la pronta risposta del portiere ed ancora Antenucci servirà poco dopo a Bianchi un pallone d’oro che il centravanti si farà respingere dallo stesso Lamanna.

Il Bari però non sta a guardare: basta il solo Stoian infatti per far ammattire mezza difesa granata.

Le accelerazioni del rumeno seminano il panico e per poco, al 25’, l’ex romanista non sorprende Benussi dopo essere andato via a Glik nell’unica vera incursione barese nell’area avversaria. Nella ripresa la gara sembra potersi ravvivare: il Bari continua come aveva finito il primo tempo ma ben presto il Torino, pur con l’adattato D’Ambrosio schierato a centrocampo, riprende il controllo della partita pur senza affondare quasi mai il colpo. Solo una punizione del fischiatissimo Parisi fa spaventare il sempre attento Lamanna, puntuale anche nel finale su un destro a giro di Sgrigna poco dopo che Antenucci ha vanificato un bel contropiede. La calcolatrice di Ventura per ora funziona. Ma tra poco bisognerà tirare le fila.

Bari-Torino 0-0

Bari: Lamanna; Ceppitelli, Dos Santos, Polenta; Crescenzi, Defendi (62’ Forestieri), De Falco, Bogliacino, Garofalo (84’ Bellomo); Caputo, Stoian. (Koprivec, Masi, Rivaldo, Albadoro, , Kutuzov). All.: V. Torrente.

Torino: Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Basha (53’ Dan.

D’Ambrosio), Iori, Vives; Stevanovic (74’ Sgrigna), R. Bianchi (86’ Meggiorini), Antenucci. (Morello, Pratali, De Feudis, Pasquato). All.: G. Ventura.

Arbitro: Baracani (Firenze)

Ammoniti: Darmian, Iori, Vives e Benussi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche