Serie B: la grandine ferma Torino e Reggina - Notizie.it

Serie B: la grandine ferma Torino e Reggina

Calcio

Serie B: la grandine ferma Torino e Reggina

La grandine a Pasqua. E non una sfuriata, ma un vero e proprio prodigio della natura lungo oltre mezz’ora: se non è una sorpresa questa… Nel suo uovo di Pasqua il Torino trova quello che non si aspettava: invece della fuga buona, che si stava materializzando alla fine del primo tempo anche grazie ai risultati delle concorrenti, i granata rimangono fermi al palo, anzi al nubifragio che si è abbattuto sulla città nel tardo pomeriggio. Una disdetta per entrambe: la Reggina, che pur con una gara in meno vede aumentare il distacco dalla zona playoff, ed il Toro che dovrà affrontare lunedì prossimo il Sassuolo con appena due punti di margine e quindi a rischio sorpasso. La partita contro la Reggina è stata sospesa a fine primo tempo e riprenderà a data da destinarsi. Sarà la Lega ad uffcializzare la nuova data visto che non è stato trovato un accordo tra le società. Impensabile disputare la ripresa nell’acquitrino in cui si era trasformato l’Olimpico durante l’intervallo pertanto l’arbitro Velotto, dopo aver atteso oltre venti minuti, non ha potuto che constatare l’impraticabilità del campo alla presenza dei capitani Rolando Bianchi e Bonazzoli.

La pioggia aveva cominciato a scendere copiosa verso la fine del primo tempo ma nulla lasciava presagire quanto successo all’intervallo: vere e proprie secchiate di grandine, solo inizialmente sostenute dal buon drenaggio dell’Olimpico.

Una leggera attenuazione, e la trasformazione della grandine in pioggia, aveva fatto sperare ma ben presto la situazione è tornata molto critica, ed il campo ha fatto il resto. Niente scatto, quindi per il Toro, che potrà comunque riprendere la partita dal vantaggio con cui aveva chiuso il primo tempo: 1-0 grazie al gol di Glik, il primo in maglia granata del difensore polacco, bravo a girare in rete di testa una punizione di Stevanovic peraltro molto contestata dalla Reggina. Buono l’approccio alla partita del Toro, schierato da Ventura con il 4-3-3 e De Feudis in regia: allargando la difesa a tre della Reggina e cercando gli uno contro uno sulle fasce il Torino aveva creato un paio di opportunità prima del vantaggio ma dopo il gol erano saliti in cattedra gli ospiti, protagonisti di una bella reazione.

Benussi ha dovuto tremare davanti a due conclusioni dalla distanza, di Nicolas Viola prima, respinta, e di Barillà poi, cui ha detto di no il palo. Ecco perché la sospensione ha fatto scontenti tutti, pur essendo inevitabile.

Il tabellino fino al momento della sospensione:

Torino-Reggina sospesa al 46’ sull’1-0

Marcatore: 15’ Glik

Torino: Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Basha, De Feudis, Vives; Stevanovic, R. Bianchi, Antenucci. (Morello, Di Cesare, Dan. D’Ambrosio, Surraco, Oduamadi, Pasquato, Meggiorini). All.: G. Ventura.

Reggina: Belardi; Freddi, Cosenza, Angella; Mat. D’Alessandro, Rizzo, N. Viola, Barillà, Rizzato; Bonazzoli, Ragusa. (Zandrini, A. Marino, Ric. Colombo, Armellino, Campagnacci, Ceravolo, A. Viola). All.: A. Gregucci.

Arbitro: Velotto (Grosseto)

Ammonito: Bonazzoli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche