Serie B: la Juve Stabia e super-Sau stendono anche il Padova (2-0) - Notizie.it

Serie B: la Juve Stabia e super-Sau stendono anche il Padova (2-0)

Calcio

Serie B: la Juve Stabia e super-Sau stendono anche il Padova (2-0)

Entusiasmo, campo sintetico e Marco Sau: le tre armi vincenti dell’incredibile cavalcata della Juve Stabia si confermano anche nell’anticipo della 35^ giornata che regala agli spettatori del Menti un’altra notte indimenticabile. Padova al tappeto per la terza vittoria consecutiva delle vespe che mettono definitivamente in archivio la pratica-salvezza e si apprestano ad un finale di campionato di totale tranquillità, cercando magari un disperato aggancio alla zona playoff. Il risultato non rispecchia forse fedelmente l’andamento di una partita tiratissima ed equilibrata fino all’ultimo e decisa di fatto da un rimbalzo: al 35’ Legati non legge bene la traiettoria di un pallone lungo sul campo sintetico bagnato dalla pioggia battente e si lascia aggirare da Sau che entra in area e viene abbattuto. Inevitabile rigore trasformato dal bomber sardo ed espulsione per il difensore veneto: a quel punto il Padova si getta in avanti con orgoglio e generosità e crea pure un’occasione per il pareggio non concretizzata da Ruopolo che calcia alto da centro area ma che rischia il raddoppio in più occasioni.

L’ex Raimondi lo grazia in due circostanze non così Sau che al 95’ fa un altro gioco di prestigio su Renzetti e chiude i conti salendo a quota 21 reti stagionali.

Si ferma quindi a tre la striscia di successi consecutivi esterni della squadra di Dal Canto che subisce un brutto stop in ottica playoff: ma i biancoscudati possono prendersela solo con loro stessi per non aver sfruttato le occasioni create nella ripresa dopo un primo tempo forse gettato via a causa dell’inattesa scelta tattica di Dal Canto che, preoccupato del gioco sulle fasce degli stabiesi, ha schierato la sua squadra a specchio con un inedito 4-4-2 che ha creato non pochi problemi alla coppia Bentivoglio-Bovo, inadatta a questo modulo oltre che a Franco, a disagio nel ruolo di esterno alto, senza riuscire peraltro ad arginare la spinta soprattutto di Zito sulla sinistra. Nel secondo tempo la partita si è fatta più veloce ed il Padova si stava facendo preferire ma sono saliti in cattedra i portieri: strepitosi i riflessi di Seculin su un tiro dal limite di Cutolo ed una conclusione di Ruopolo ma non è da meno Perin che ha detto di no in un paio di circostanze a Sau, prima di doversi arrendere davanti al rigore che ha prolungato la magica stagione delle vespe.

Juve Stabia-Padova 2-0

Marcatore: 80’ rig., 95’ Sau

Juve Stabia: Seculin; Baldanzeddu, Maury, Molinari, Dicuonzo; Erpen (66’ Caserta), Scozzarella (71’ Raimondi), Mezavilla, Zito; Mbakogu (63’ Danilevicius), Sau.

(Colombi, Cappelletti, Di Tacchio, Beretta). All.: P. Braglia.

Padova: Legati; G. Donati, Trevisan, Renzetti; Lazarevic, Bovo (89’ Marcolini), Bentivoglio, Franco; Ruopolo, Cutolo (82’ Cacia). (Pelizzoli, Portin, Jidayi, Italiano, Succi). All.: A. Dal Canto.

Arbitro: Palazzino (Ciampino)

Ammonito: Donati e Legati.

Espulso: Legati al 79’ per comportamento non regolamentare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche