Serie B: Meggiorini-gol a Livorno, il Toro torna solo in vetta

Calcio

Serie B: Meggiorini-gol a Livorno, il Toro torna solo in vetta

Certo il paragone con il travolgente Pescara ed anche con l’autorevole vittoria del Sassuolo a Padova è improponibile, ed anzi per uscire indenni dal duplice e decisivo confronto con le due rivali a cavallo della metà di maggio questo Toro dovrà far vedere molto di più ma, come ha detto Ventura, il futuro del Torino è adesso ed allora, con un calendario affollato che neppure le squadre di Champions, è meglio non badare al sottile: ecco spiegata la prestazione a dir poco utilitaristica con cui i granata sbancano il Picchi di Livorno ritrovando la vetta solitaria della classifica. In fondo poi è il bello del calcio: da una parte il Pescara che incanta e fa sei gol su venti tiri in porta, dall’altro il Toro che tira due volte in porta, il risultato alla fine è lo stesso ma ciò non toglie che la A il Toro dovrà ancora guadagnarsela e che la partita del Picchi è stata di rara bruttezza.

Si può proprio parlare allora di massimo risultato col minimo sforzo: dopo una bella girata di Bianchi a metà primo tempo infatti la capolista fa fruttare il tuffo di Meggiorini che al 38’ infila Bardi su cross dalla sinistra di Vives.

La vittoria comunque non fa una piega vista l’inquietante inconsistenza del Livorno: la squadra di Madonna incappa nella terza sconfitta in sette giorni, con appena un gol segnato, e, agganciata dall’Empoli, entra ufficialmente in zona playout. Un solo tiro in porta, una telefonata di Dionisi a Benussi in avvio di ripresa, ma soprattutto una preoccupante impressione di inconsistenza, per non dire di rassegnazione, quella trasmessa dagli amaranto che evidentemente non hanno ancora smaltito lo shock per i noti fatti. Il calendario mette i brividi, con Verona e Sassuolo in successione, anche per questo appare immotivato il molle approccio alla partita contro il Toro, complice anche la scelta di Madonna, con Paulinho acciaccato in panchina, di isolare in attacco Dionisi.

Entrambe le squadre hanno giocato su ritmi da amichevole, ed anche dopo lo svantaggio il Livorno non ha mai impresso l’accelerazione necessaria neppure di fronte all’insistito e pericoloso possesso palla dei difensori del Torino, con tante pericolose palle perse. Ma il Livorno di oggi non avrebbe fatto male a nessuno: e Ventura ringrazia.

Livorno-Torino 0-1

Marcatore: 38’ Meggiorini

Livorno: Bardi; Salviato, Bernardini, Knezevic, Lambrughi; Barone (53’ Paulinho), Filkor, Remedi (66’ Prutsch); Piccolo, Dionisi (73’ Bernacci), Schiattarella. (Mazzoni, Meola, Rampi, Bigazzi). All.: A. Madonna.

Torino: Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Dan. D’Ambrosio; Basha, Iori, Vives; Stevanovic (81’ Zavagno), R. Bianchi (73’ Sgrigna), Meggiorini (66’ Antenucci). (Morello, Di Cesare, De Feudis, Pasquato). All.: G. Ventura.

Arbitro: Massa (Imperia)

Ammoniti: Darmian, Piccolo, Meggiorini, Basha e Zavagno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche