Serie B: Pozzi salva la Sampdoria. Juve Stabia ripresa al 93′

Calcio

Serie B: Pozzi salva la Sampdoria. Juve Stabia ripresa al 93′

All’ultimo respiro. Ma c’è poco da esultare. La Sampdoria evita in extremis l’ennesima figuraccia di un campionato da incubo pareggiando al 93′ contro la Juve Stabia: un bel diagonale di Pozzi servito da Foggia annulla il super-gol di Marco Sau che al 10′ della ripresa aveva portato avanti le vespe con un meraviglioso destro a giro dal limite dopo aver scherzato Volta. Un risultato che però non fa contento nessuno: nè ovviamente la Samp, protagonista di un’altra pessima prestazione, nè i campani, avvelenati (come testimonia la brutta rissa finale) dalle decisioni di Baracani che non espelle Dessena e poi sorvola su un chiaro rigore su Sau.

Tutto vero ma la squadra di Braglia può prendersela solo con sè stessa per avere buttato via due punti: troppi i contropiede sprecati sullo 0-1 e troppo rinunciatario l’atteggiamento della squadra dopo il vantaggio. E’ stato quindi inevitabile per una Sampdoria completamente priva di gioco ed idee buttarsi in avanti pur senza schemi: Iachini butta dentro tutti gli attaccanti a disposizione ma, gol a parte, gli unici pericoli vengono da calci d’angolo, con Piovaccari che trova due volte un super-Colombi a dirgli di no.

Per il resto, è buio profondo sui blucerchiati, parsi a lungo condizionati dalla paura a differenza della Juve Stabia: nel primo tempo Braglia osserva compiaciuto una squadra quasi perfetta.

Il pressing alto inibisce la costruzione del gioco doriano dal centrocampo isolando di conseguenza il tridente, ma pure sulle fasce, soprattutto a sinistra, gli stabiesi fanno ciò che vogliono. Unico neo l’allergia verso la porta avversaria: si conterà infatti un solo tiro nei primi 45′, il palo dal limite di Sau al 19′, per una squadra paradossalmente meno pericolosa rispetto alla Sampdoria, che si sblocca intorno alla mezz’ora. Un lancio lungo di Foggia serve Piovaccari che in spaccata chiama Colombi al grande intervento, prima di ripetersi su un tiro dalla distanza di Bentivoglio.

Nella ripresa Palombo e compagni sembrano iniziare meglio, anche grazie allo spostamento di Foggia dietro le punte, ma lo svantaggio taglia le gambe. L’inseguimento sarà coronato in extremis, ma la strada è sempre più in salita.

Sampdoria-Juve Stabia 1-1

Marcatori: 55′ Sau; 93′ Pozzi

Sampdoria: Romero; Rispoli, Rossini, Volta, Costa; Dessena, Palombo, Bentivoglio (78′ Koman); Foggia, Piovaccari, Bertani (57′ Pozzi). (Da Costa, Accardi, Laczko, Padalino, Obiang). All.: G.

Iachini.

Juve Stabia: Colombi; Baldanzeddu, Molinari, Scognamiglio, Dicuonzo; Erpen (51′ Scozzarella), Cazzola, Mezavilla, Zito (79′ De Bode); Danilevicius (56′ Mbakogu), Sau. (Seculin, Biraghi, Tarantino, Raimondi). All.: P. Braglia.

Arbitro: Baracani (Firenze)

Ammoniti: Zito, Pozzi, Romero, Dicuonzo e Dessena.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...