Serie B: Torino, 6 passi verso la A. Gubbio umiliato COMMENTA  

Serie B: Torino, 6 passi verso la A. Gubbio umiliato COMMENTA  

E’ del Torino la prima fuga verso la Serie A: a nove giornate dal termine i granata cercano lo strappo vantando quattro punti di vantaggio sulla coppia delle seconde formata da Pescara e Sassuolo. Nulla di definitivo, ovviamente, visto anche che Ventura ha ancora i due scontri diretti in casa da affrontare ma se il Toro era alla ricerca di una risposta dopo le due deludenti prestazioni contro Verona e Juve Stabia lo squillo mandato alla concorrenza è stato forte e chiaro: sei reti al Gubbio, buone per vendicare la clamorosa sconfitta dell’andata, la prima stagionale, e per riscrivere la storia. Perchè mai i granata avevano vinto con questo punteggio in Serie B e l’unico precedente che gli si avvicina è il famoso 7-0 al Pescara del 17 settembre 1989. Era quello il Toro di Fascetti, una formazione di A prestata alla cadetteria: non è questo il caso ma è sicuramente quanto ci voleva per mettere a tacere polemiche e tensioni tra finte meline e rinnovi contrattuali che non arrivano. Altro che melina: all’Olimpico si è scatenato l’intero reparto d’attacco dei granata che ora andranno ad Empoli, tra sette giorni, con la seria intenzione di piazzare un altro break quasi definitivo.

Leggi anche: Morto Johan Cruijff, aveva 68 anni


Certo il calendario ha aiutato il Toro perché non c’era nulla di meglio per prendere fiato che incontrare un avversario morbido come il Gubbio: esordio terribile in Serie B per mister Marco Alessandrini, che in settimana aveva ricevuto le chiavi della squadra dal dimissionario Simoni. Secondo set al passivo per gli eugubini dopo quello di inizio stagione contro la Sampdoria: all’epoca in panchina c’era Pecchia e non può essere un caso che senza l’esperta guida di Simoni la squadra si sia sgretolata tornando a mostrare vecchie ingenuità. I rossoblù, che a causa del colpaccio dell’Ascoli contro il Pescara sono scivolati in terz’ultima posizione, si sono comportati da classico sparring partner: primo tempo pure ordinato con una difesa attenta protetta da una robusta cerniera di centrocampo ma il torto degli umbri è stato quello di sciogliersi soprattutto sul piano psicologico dopo aver subito il primo gol al 40’ del primo tempo, realizzato da Bianchi che rubava palla a Cottafava provava il tiro verso Donnarumma centrando il palo per poi raccogliere la ribattuta. Il capitano del Toro aveva peraltro qualcosa da farsi perdonare visto il clamoroso errore in avvio di partita quando, servito da Darmian, aveva calciato malamente sul fondo dal limite dell’area.

Leggi anche: Juventus, vetta riconquistata dopo 15 vittorie consecutive


Per il resto nella prima frazione si ricordano solo due tiri dalla distanza di Parisi e dell’ottimo Guberti, la vera nota positiva della giornata granata, al rientro sei mesi esatti dopo la rottura dei legamenti. Nulla insomma che lasciasse immaginare la grandinata della ripresa, quando c’è stata gloria davvero per tutti. Al 1’ Antenucci raddoppia su assist di Guberti e da quel momento gli argini eugubini si rompono. Ecco così il primo gol in granata di Surraco, al 20’, un bel diagonale destro dal limite su assist di Sgrigna, poi tre minuti dopo doppietta per Bianchi, autore di una spettacolare bicicletta, su servizio di Antenucci. Ma la gara è davvero storica per il Toro perché, al 31’, Pasquato segna dopo meno di 30” dal suo esordio, sfruttando una corta respinta di Donnarumma su tiro di Sgrigna. Chiude il set Antenucci con un potente diagonale appena dentro l’area. Per il gioco e l’incontro, ripassare a fine maggio.

Torino-Gubbio 6-0

Marcatori: 40′, 68′ R. Bianchi ; 46′, 80′ Antenucci; 65′ Surraco; 76′ Pasquato

Torino: Benussi; Darmian, Glik, Ogbonna, Parisi; Surraco (75′ Pasquato), Basha, Vives, Guberti (55′ Sgrigna); R. Bianchi (70′ Meggiorini), Antenucci. (L. Gomis, Dan. D’Ambrosio, Iori, Oduamadi). All.: G. Ventura.

L'articolo prosegue subito dopo


Gubbio: A. Donnarumma; Almici, Cottafava, Benedetti, Caracciolo; Gerbo, Nwankwo, Boisfer; Guzman (68′ Farina), D. Ciofani (54′ Mastronunzio), Graffiedi (44′ Ragatzu). (Farabbi, Briganti, Büchel, Raggio Garibaldi). All.: M. Alessandrini.

Arbitro: Giancola (Vasto)

Ammoniti: Caracciolo, Gerbo ed Almici.

Leggi anche

serie-b-2016-2017
Calcio

Serie B, 18a giornata, ecco tutte le partite del fine settimana

Questa sera torna in campo la serie B. Nel fine settimana si giocheranno i match della 18a giornata di campionato: ecco le partite in programma. Scendono in campo nel fine settimana le squadre della serie B. In programma le sfide della 18 esima giornata del campionato italiano di calcio di serie B. Si parte già questa sera con il primo anticipo e si conclude domenica pomeriggio con l’ultima sfida fra Brescia e Novara. Stasera si disputa l’anticipo della 18 esima giornata del campionato di serie B. Alle 20.30 si troveranno di fronte il Pisa e il Bari. I toscani, in Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*