Serie D: già quattro gli allenatori sostituiti

Serie Minori

Serie D: già quattro gli allenatori sostituiti

E’ ufficialmente cominciato il valzer degli allenatori in Serie D. Dopo le dimissioni di Agostiniani dalla panchina della Pistoiese, su cui si è seduto un nome illustre come quello di Alessandro Birindelli, e dopo l’esonero da parte della Viribus Unitis prima dell’avvio del campionato di Checco Ingenito per far posto a Renato Cioffi, la terza giornata ha prodotto altri tre avvicendamenti. Lo Zagarolo (girone E), penultimo in classifica con due punti, ha sorprendentemente esonerato il tecnico Maurizio Coppola (nella foto), cui è stata fatale la sconfitta per 5-3 sul campo del Pontedera, terza partita senza vittorie per l’ambizioso club romano: l’ex centrocampista del Padova, autore del gol-vittoria nel famoso spareggio di Cremona contro il Cesena nel ’95 che restituì la Serie A ai biancoscudati dopo trentadue anni, era reduce dalla sofferta esperienza sulla panchina dell’Arezzo, e si era affacciato sulla panchina dei tutti rossi con l’intento di stazionare nell’alta classifica.

Ancora infruttuosa la caccia al sostituto, in vista dell’impegno di domenica prossima in casa contro il Sansepolcro.

Due novità invece nel girone G: il Progetto Sant’Elia, formazione esordiente nella categoria, ha dato il benservito a Massimiliano Pani per far posto a Rosario Affuso. L’ex mediano del Cagliari paga il difficile avvio di stagione, con appena un punto conquistato nelle prime tre giornate, proprio domenica scorsa sul campo dell’Anziolavinio, e per di più in nove contro undici: la curiosità però è che pure i romani hanno esonerato il loro tecnico, Piero Lombardi, chiamando al suo posto Carlo Lanza. Una vera stranezza: non è chiaro insomma a chi quell’1-1 sia andato stretto, e quale delle due società abbia ritenuto insopportabile quel pareggio. Paradossi della Serie D…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche