Serie A, 34esima giornata: le partite e i pronostici

Sport

Serie A, 34esima giornata: le partite e i pronostici

empoli-juventus
serie a, si gioca la 34'esima giornata

Serie A giunta alla 34esima giornata con alcune gare davvero interessanti partendo dalla sfida del Meazza tra Inter e Napoli ma anche al match di Bergamo

Serie A che è giunta alla 34esima giornata di campionato. Siamo oramai al rush finale con alcuni verdetti che ancora devono esser stabiliti. La lotta principale riguarda il secondo posto, la zona Europa League e quella inerente alla zona salvezza.

Il match di stasera ha una valenza importante per la parte alta della graduatoria. A Bergamo si affrontano l’Atalanta di mister Gasperini e la Juventus del tecnico Allegri. La Dea sta lottando per entrare in Europa League, è la squadra rivelazione del campionato e ha giovani interessanti che si sono messi in mostra durante l’anno. Dall’altra parte Juventus avviata al successo in campionato ma anche ad un possibile Triplete (Serie A, Champions e Tim Cup). Il pareggio parrebbe essere il risultato più probabile.

Domani un solo incontro in programma. Si giocherà alle ore 20.45 tra Torino e Sampdoria, due compagini che non hanno più nulla da chiedere alla stagione agonistica.

Bello il duello a distanza tra il Gallo Belotti da una parte e Patrick Schick sull’altro fronte. Mihajlovic condizionato dal prossimo derby potrebbe fare turn over mentre sul fronte blucerchiato in dubbio il portiere Viviano. Padroni di casa favoriti ma ci si attende dalle due squadre un buon numero di reti.

Attenzione alla partita delle ore 12.30 della domenica perché di fronte saranno Roma e Lazio, ovvero il derby della Capitale. Gara importante per l’Europa, da una parte si lotta per il secondo posto mentre i bianccelesti puntano alla manifestazione europea minore. De Rossi dice presente tra i giallorossi mentre dall’altra parte ci sarà ancora Strakosha in porta. Sarà pareggio alla fine del match? Questo sembrerebbe essere il risultato più logico.

Sei le partite invece che saranno disputate alla canonica ora delle 15. Tre gli incroci più importanti. In Calabria il Crotone vuole proseguire nella speranza salvezza affrontando il Milan.

La squadra di Nicola, dopo i quattro punti ottenuti in due consecutive trasferte, punta a bissare il risultato (successo) ottenuto contro l’Inter. I rossoneri arrivano dalla clamorosa sconfitta interna contro l’Empoli. Pensiamo che il segno ics sia l’unico di fatto inutile per le ambizioni delle due compagini.

In Toscana l’Empoli, reduce da due successi consecutivi (contro Fiorentina e Milan, entrambi in trasferta) torna al Castellani per affrontare con il morale alto un Sassuolo che non ha molto da chiedere alla stagione. Di Francesco non vuole cali di concentrazione ma le motivazioni della squadra di Martusciello alla fine potrebbero pesare non poco. Evidentemente favoriti i padroni di casa.

In Liguria invece un Genoa incredibilmente venutosi a ritrovare in piena bagarre retrocessione, ospita il Chievo. Veneti che arrivano da una serie elevata di sconfitte consecutive mentre i rossoblu di Juric vanno alla ricerca di una vittoria interna che manca da troppo tempo.

Tre punti basilari per il Grifone ma attenzione a Pellissier, uno che, quando vede Marassi e il Genoa, segna quasi sempre.

Zona Europa e sesto posto che interessa alla Fiorentina soprattutto dopo l’ultimo successo sull’Inter che ha riportato in quota la Viola. La trasferta di Palermo è tutt’altro che impossibile dovendosela misurare contro una formazione praticamente retrocessa cui manca solo la matematica. Qualche problema per gli ospiti in difesa ma alla fine la vittoria ai gigliati non dovrebbe proprio mancare.

Nel pomeriggio scenderanno in campo pure Bologna-Udinese, sfida tra due squadre senza preoccupazioni nella quale sarà interessante seguire le prestazioni degli attaccanti Destro e Zapata. Assente il goleador Dzemaili tra i felsinei a causa di una squalifica (non ci sarà neppure Pulgar) e Cagliari-Pescara con i sardi che vedono i tre punti a portata di mano ma occhio agli abruzzesi, oramai retrocessi, che cercheranno di vendere cara la pelle seppur con una difesa davvero colabrodo.

Infine in serata, con inizio alle ore 20.45, scenderanno in campo Inter e Napoli.

La sfida che dovrà rispondere ad un paio di quesiti. Il primo se l’Inter potrà ancora ambire al raggiungimento del sesto posto o dovrà abbandonare la speranza Europa e quindi se il Napoli potrà lottare ancora pe rla piazza d’onore. Ansaldi out per i milanesi, in attacco i tre piccoletti nei partenopei. Gara dal triplice risultato con i partenopei comunque favoriti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche