Serramenti ed infissi COMMENTA  

Serramenti ed infissi COMMENTA  

Le nuove normative edilizie impongono un controllo rigoroso della classificazione energetica a cui appartiene ogni edificio. Negli ultimi tempi, infatti, si pone sempre più attenzione ad un uso ecosostenibile delle risorse naturali.

Gli edifici a basso consumo energetico permettono di utilizzare meno combustibile all’anno per ogni metro quadro di superficie riscaldata, per un notevole vantaggio economico per chi abita gli spazi progettati.

La scelta dell’infisso risulta quindi fondamentale nell’arredare non solo gli ambienti abitativi o lavorativi, ma anche per coniugare l’estetica di un giardino, ad esempio, con l’edificio. Bisognerà tener conto, inoltre, anche di parametri esogeni, quali il clima o l’esposizione ad agenti usuranti.

Progettare un interno, in un contesto in cui predomina la vicinanza con il mare, con degli infissi in legno, può essere controproducente a causa delle spese di manutenzione. In un edificio in zona montana, ad esempio, non si può prescindere dalla scelta dai doppi vetri.

Ogni infisso, o serramento, lancia comunque un messaggio che non si può non prendere in considerazione. Un buon infisso in legno, ad esempio, offre una visione degli ambienti arredati molto più calda e familiare, indicata per le civili abitazioni o per strutture ricettive come ristoranti ed alberghi.

Negli ultimi anni si sta diffondendo maggiormente l’uso del PVC nella progettazione e scelta di serramenti ed infissi. Scegliere una porta di ingresso in PVC vuol dire, per esempio, cercare di coordinare l’estetica con la pratica e l’efficacia delle nuove tecnologie, senza trascurare il fattore sicurezza.

Sul mercato sono interessanti, inoltre, le finestre in PVC, realizzabili ad una, due o più ante, con una ferramenta che gestisce i punti di chiusura in modo da avere una perfetta tenuta anti-effrazione.

All’interno di un ufficio, le porte a vestri possono dare un aspetto maggiormente professionale ai vari ambienti arredati. Si tratta di porte a vetri a battente in cui il vetro fa da protagonista.

Può essere utilizzato infatti anche a tutt’altezza ed essere satinato oppure laccato bifacciale color neve. Un tocco di classe e modernità può essere dato dalla porta a due ante con vetri temprati a tutt’altezza laccati in nero.

Possono essere scelte anche porte con delle finiture in bronzo, per accentuare l’eleganza di un ambiente curato anche nei più piccoli dettagli. La porta scorrevole a scomparsa, è realizzata in vetro temprato di sicurezza e con delle finiture in bronzo trasparente, con delle decorazioni floreali.

Per chi ama l’eleganza e l’originalità, è possibile pensare ad una porta a vetri con delle preziose gemme di Murano con stipiti in legno. Per essere stupiti dal gusto della semplicità, prediligendo un arredamento più caldo e dalle caratteristiche classiche, le porte in legno possono essere la scelta giusta, in noce o in rovere e che inseriscono, magari, delle textures a rilievo nei pannelli in alluminio.

Il consiglio migliore che si può dare, nella scelta di un infisso o di un serramento, è comunque quello di non puntare al risparmio, ma di prediligere un infisso di qualità così da ottimizzare le capacità di isolamento acustico e termico, resistere alle intemperie e ridurre le future spese di manutenzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*