Sesso con il cane: 27enne australiana racconta tutto

Attualità

Sesso con il cane: 27enne australiana racconta tutto

Sesso con il cane: 27enne australiana racconta tutto

Fa sesso con il suo cane, ma riesce ad evitare il carcere: “Questa storia mi ha rovinato la vita”.

La giovane donna che ha avuto rapporti sessuali con un cane tre volte per ‘risvegliare’ il suo partner è stata lasciata in libertà vigilata, ha detto uno psicologo: ‘Questo le ha rovinato la vita’.

Ha fatto sesso con il pitbull terrier in tre occasioni, nel mese di gennaio, di marzo e di aprile del 2014.

Il giudice ha così deciso di evitare la prigione a Jenna Louise Driscoll, una ragazza australiana di 27 anni, che ha confessato di aver avuto diversi rapporti sessuali con il suo pitbull, alcuni dei quali erano stati filmati dal suo fidanzato Tristan. Ha poi avuto rapporti sessuali con Tristan ‘per un paio di minuti, prima di fare di nuovo sesso con il cane, e poi di nuovo con il suo partner. Una vera follia, priva di unanimità e di senno.

Alla fine la pervertita, è anche riuscita ad evitare il carcere, ma per certo resterà segnata per tutta la vita da questa follia di coppia. Jenna Louise Driscoll, donna senza valori che ha avuto diversi rapporti sessuali con il suo cane, un pitbull terrier, alcuni dei quali appunto, documentati da dei filmati. Le scene davvero scioccanti sono state infatti riprese integralmente dal suo compagno, e abilmente salvate sul suo telefonino. E alla fine sono anche casualmente finite sotto la lente d’ingrandimento della polizia, che stava già da tempo indagando su alcuni loschi movimenti del ragazzo in ambito di spaccio di droga.

Jenna Louise Driscoll non andrà in galera, e per questa sentenza decisive sono state alcune sue dichiarazioni, come evidenziano oggi tanti media locali: “Questa storia ha rovinato la mia vita. Mi dispiace molto quello che ho fatto” ha detto la 27enne che ha ammesso le accuse di bestialità e dei reati legati allo spaccio di droga di fronte al Tribunale di Brisbane Tribunale, nel mese di agosto di quest’anno. “La condotta dell’imputata nei reati di bestialità è stata ripugnante e spaventosa. Era chiaramente una partecipante consenziente in atti sessuali con un cane” queste le parole del giudice Terry Martin. La 27enne adesso è in libertà vigilata.

La donna Brisbane ha comunque trascorso un fine settimana dietro le sbarre dopo essersi dichiarata colpevole di tre capi d’accusa. Il giudice Terry Martin ha detto che la Driscoll ha avuto un’infanzia disfunzionale ed è stata sottoposto ad abusi fisici ed emotivi nel crescere.

I suoi avvocati avevano sostenuto che aveva sofferto molto per la pubblicità dei suoi crimini, la difesa indicato anche il caso di Harriet Wran – la figlia di un ex premier del New South Wales – dove un giudice aveva considerato l’effetto di enorme attenzione dei media.

Ma il giudice Martin che aveva fortunatamente poca simpatia per la pervertita, ha risposto: ‘La pubblicità negativa è il risultato della vostra condotta’. Gli atti della cameriera dai capelli crespi sono stati definiti come ‘ripugnanti’ e ‘contro l’ordine della natura’ dal grande giudice Terry Martin.

Ora la donna dovrà sottoporsi a dei test per verificare la presenza della droga nel suo sangue, per difendersi dall’accusa di possesso e uso di sostanze illecite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.