Fanno sesso con altre coppie per poi ricattarle: coppia arrestata

Cronaca

Fanno sesso con altre coppie per poi ricattarle: coppia arrestata

coppia
Fanno sesso con altre coppie per poi ricattarle: coppia arrestata

Una coppia adescava altre persone, anche altre coppie, con le quali consumava rapporti sessuali. Seguivano minacce e ricatto verso le povere vittime. Oggi l'arresto.

Coppia ricattatrice arrestata

A Padova una coppia italiana ha scoperto come fare soldi. Le due persone si concedevano sessualmente ad altri individui e coppie. Consumato il rapporto, poi minacciavano di divulgare quanto accaduto. Fin’ora la cosa aveva funzionato. Chissà quanto tempo ancora avrebbe continuato la diabolica coppia.

La coppia è stata arrestata oggi, dopo una complessa ed attenta indagine dei carabinieri della stazione di Limena. Adesso i due sono sotto ordinanza di custodia cautelare in carcere, che è stata emessa dal gip del Tribunale di Padova. La coppia è accusata di estorsione. Dovrà mettere su una difesa molto convincente per difendersi dalle schiaccianti accuse.

coppia

Una violenza diffusa

I due facevano leva sulla debolezza carnale delle vittime. E poi sulla loro vergogna. Ma qualcuno ha trovato il coraggio di denunciare. I ricatti sessuali sono purtroppo molto diffusi. E lo sono da sempre. Si possono trovare in più ambiti, compreso quello lavorativo. Anche le vittime non hanno un profilo preciso, possono essere davvero chiunque.

Oggi questo reato si è spostato anche sul web, dove può avere maggiore diffusione e facilità di riuscita. In rete, i “professionisti” delle truffe si sono specializzati nei ricatti a luci rosse: una sconosciuta entra in contatto con la vittima via social, inizia a scambiare messaggi, poi invita la persona ingenua di turno a una conversazione privata. Via webcam, lo convince a mostrarsi in atteggiamenti intimi e compromettenti. A quel punto, l’avvenente ragazza ha registrato tutto e ricatta così lo sventurato minacciando di diffondere il suo video hot. Per fortuna le denunce sono aumentate, ma molte, sicuramente, non vengono fatte.

Denunciare sempre e comunque

La vittima, proprio perché è stata sfruttata una sua debolezza che tutti hanno e che possono avere, deve trovare la forza di denunciare e non vergognarsi. Quello che si subisce è un reato grave, che va sanzionato. Anzi, è anche una maniera particolarmente vigliacca di ricattare le persone. Versare i soldi non è la soluzione reale del problema, e può essere l’inizio di una lunga catena di estorsioni.

I criminali, così, sarebbero incentivati ad agire. A volte si ha paura e si ha vergogna, ma sarebbe anche dovere cittadino fare in modo che le autorità mettano a posto la situazione e che il colpevole paghi. O i colpevoli, come nel caso di questa coppia, che pagherà un salato prezzo per il proprio reato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche