Sesso in cambio di una casa: arrestato assessore di Chieti

Cronaca

Sesso in cambio di una casa: arrestato assessore di Chieti

Chiedeva sesso in cambio di un alloggio popolare. E’ l’accusa con cui e’ stato arrestato l’assessore con delega alle politiche della casa del Comune di Chieti, Ivo D’Agostino. Concussione, tentata concussione e violenza sessuale sono i reati contestati nel provvedimento di custodia cautelare emesso dal gip del tribunale di Chieti, su richiesta del pubblico ministero.

L’operazione e’ stata denominata “Sex for house” ed e’ stata condotta dalla squadra mobile di Chieti – II sezione – culminata con l’arresto ai domiciliari dell’assessore. Le indagini sono scattate dopo la denuncia presentata lo scorso 6 giugno da una delle vittime, di nazionalità caraibica. La donna si era recata presso l’assessorato alle poltitiche per la casa in cerca di un alloggio.

Altre quattro donne sono state rintracciate dagli uomini della mobile. Si tratta di una rumena, di una polacca e di due cittadine italiane, le quali, dopo un’iniziale timore, hanno ammesso di essere state vittime dello stesso ricatto da parte dell’assessore. Gli episodi si sarebbero verificati dal novembre 2011 sino a poche settimane fa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...