Sesta malattia e donne gravidanza COMMENTA  

Sesta malattia e donne gravidanza COMMENTA  

Le donne incinte sono spesso esposte alla malattia, anche se non è una causa di infezioni congenite.
A dispetto dei milioni e milioni di gravidanze documentati nella letteratura medica, il primo caso di sesta malattia in una donna incinta non è stato segnalato fino al 1992, nel Journal of Reproductive Medicine. Da allora, sono stati riportati letteralmente una manciata di casi. In uno studio, tuttavia, è stato trovato HHV-6 sulla cervice del 20% delle donne sane durante il periodo di gravidanza.


Se una madre è infetta da HHV-6 per la prima volta durante la gravidanza, vi è probabilmente un rischio per il feto. Durante il primo trimestre, tale rischio sarebbe la possibilità di aborto spontaneo. Più tardi in gravidanza, l’infezione sarebbe più suscettibile di provocare difetti alla nascita, se ci fosse un problema. Una volta che una donna ha avuto HHV-6 (e le stime più recenti sono che oltre il 95% già), la successiva esposizione non comporta alcun rischio significativo.


Poiché la maggior parte delle donne incinte sono già stati esposte alla rosolia prima della gravidanza, il rischio di pericolo per il feto a causa della sua recente esposizione alla sesta malattia è molto sottile.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*