Settanta candeline per Lou Reed COMMENTA  

Settanta candeline per Lou Reed COMMENTA  

Oggi spegne la sua settantesima candelina Lou Reed, il rocker dei Velvet Underground. Una vita piena di alti e bassi la sua; il debutto con il famoso gruppo e la frequentazione della Factory di Andy Warhol, la sua carriera da solita, la sua dipendenza e lotta con le droghe, l’adulazione e l’aiuto di David Bowie, la simbiosi con Robert Quine, fino alla collaborazione con i Metallica.


Vicious lui, ma impeccabilmente rock e sognatore. Si distacca dal gruppo per sperimentare nuove tecniche musicali; si scontra con alcune delusioni, con alcune perdite importanti ma riesce sempre a far fronte agli ostacoli, riconquistando il pubblico con liriche e musicalità inebrianti. L’album New York ne è l’emblema.


Quindi, ora, non ci resta che augurare  A Perfect Day al nostro instancabile Lou Reed!

 

Caterina Mirijello

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*