Settore pataticolo: in calo la produzione dell’Europa Nord Occidentale COMMENTA  

Settore pataticolo: in calo la produzione dell’Europa Nord Occidentale COMMENTA  

Sulla base delle ultime osservazioni del Servizio Economico regionale di Coldiretti, l’Associazione dei pataticoltori dell’Europa nord-occidentale stima che il raccolto delle 5 principali nazioni produttrici di patate (Germania, Francia, Belgio, Gran Bretagna e Paesi Bassi) risulterà inferiore del 16,5% rispetto all’anno scorso e del 10% minore rispetto alla media degli ultimi cinque anni. NEPG stima un raccolto complessivo di patate da mensa pari a 22,4 milioni di tonnellate, un livello simile a quello del 2006. In seguito al clima sfavorevole, una parte delle patate non è ancora stata scavata dal terreno, un fenomeno che sta verificandosi più tardi del solito. A metà dicembre 2012, nel Regno Unito risultava ancora da raccogliere un 5% della produzione. Anche in Belgio e Francia rimane ancora dall’1% al 3% di prodotto sotto terra.

Leggi anche: Che cos’è TTIP

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*