Shabby chic fai da te: consigli utili

Shabby chic fai da te: consigli utili

Casa

Shabby chic fai da te: consigli utili

Shabby chic fai da te: consigli utili
Shabby chic fai da te: consigli utili

Shabby chic fai da te: uno stile “elegante vissuto”, un arredamento vintage ricercato, ma non costoso. Una scelta di eleganza creativa e originale

Shabby chic fai da te è il nuovo stile dal sapore Provenzale di arredamento per la casa. Un tocco elegante vissuto che rende ogni dimora una casa da sogno: romantica e allo stesso tempo fashion. Uno stile retrò che consente anche il recupero del passato, valorizzando l’arredamento preesistente al punto da renderlo degno di fascino e di nuova vita. Con una tecnica al passo con i tempi in una prospettiva ecologica: consente infatti il riciclo di vecchi oggetti, in carta, vetro e legno. Una tecnica fai da te semplice e molto vantaggiosa.

Shabby chic fai da te: vintage e fashion

Lo stile “elegante vissuto” è un modo originale e creativo per ridare vita e valore a vecchi oggetti e mobili antichi recuperati in cantina o in qualche mercatino dell’usato.

Lo stile è però ben diverso dall’Antiquariato: rispetto al quale, lo shabby chic è più caldo e accogliente. Si ispira invece al vintage più raffinato e nostalgico. Recuperando il passato, rinnovandolo, restituisce infatti l’oggetto al presente con originalità e creatività. Ecco perché lo stile “invecchiato” non è un nostalgico passivo. Richiede un’abile opera di manualità, personalità e estro. Tutti elementi che rendono ogni casa in stile shabby chic romantica e affascinante, sopra lo spazio e il tempo.

Shabby chic fai da te: come rendere un mobile “invecchiato”

La tecnica e lo stile retrò “invecchiato” è facile da realizzare con qualsiasi oggetto e mobile di casa. Può coprire tutti gli spazi domestici, dalla cucina al bagno, dalla camera da letto fino al salotto e il garage. Gli oggetti da “invecchiare” sono generalmente vecchi mobili, credenze logore, armadi passati di moda. Ma possono essere anche piccoli oggetti di arredo: cestini dello studio, astucci del beauty per lei, o cassetti degli attrezzi per lui.

La tecnica shabby su un mobile prevede alcuni passaggi. Innanzitutto, occorre pulire il mobile dalla polvere, quindi sgrassarlo. Si passa poi la carta vetrata per pulirlo da schegge e limare la superficie e quindi si dà il colore. Quando il mobile è asciutto, si passa la paraffina sui punti-chiave(quelli che voglio rendere “usurati“): cassetti, spigoli, gambe, ecc. Si dà quindi la vernice, preferibilmente, di colore chiaro: bianco, o pastello. Quando si asciuga, una mano di smalto servirà a rendere il mobile più resistente. Per finire: il tocco di “usura” vintage. Passo cioè ancora la carta vetrata sui punti-chiave del mobile. Il risultato è lo stile shabby chic!

Scopri il design Shubby Chic con il set di piatti dallo stile unico e inimitabile.

L’eleganza e il tocco vintage sono il punto di forza di questa collezione da sogno.

Il portafoto da appendere riassume l’intero stile Shubby Chic: eleganza. vintage e romanticismo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche