Shakira e il suo lavoro:"Non vado in pensione grazie a Piqué"

Shakira e il suo lavoro:”Non vado in pensione grazie a Piqué”

Gossip e TV

Shakira e il suo lavoro:”Non vado in pensione grazie a Piqué”

Shakira
Shakira, in uscita il suo nuovo album

Shakira arriva al suo decimo album intitolata “El Dorado”, ma la cantante ha dovuto superare la voglia di smettere con le canzoni: ad aiutarla il suo Piqué.

Shakira di nuovo in pista con un altro album intitolato “El Dorado”. In una recente intervista la cantante ha parlato della voglia di smettere con la musica, cosa che avrebbe fatto se il suo compagno Piqué non l’avesse aiutata.

Dodici nuove canzoni compongono la tracklist di “El Dorado”, ultimo lavoro discografico di Shakira, voce tra le più apprezzate e note della musica pop. Un nuovo lavoro per tornare a mietere successi in tutto il mondo, che la star dovrebbe tornare a far divertire e ballare con un tour.

Eppure tutto questo sarebbe potuto non accadere, se a metterci lo zampino non fosse stato Piqué, il compagno di Shakira. Perché? A spiegarlo è la stessa 40enne attraverso una recente intervista rilasciata alla rivista Vanity Fair.

Shakira, il cui vero nome è Shakira Isabel Mebarak Ripoll, ha confessato che negli ultimi tre anni nei quali non ha prodotto nulla, è stata assalita da una fortissima voglia di allontanarsi dal mondo della musica, di smettere di cantare. Una voglia di mollare il successo per fare altro, ma soprattutto per scappare da quel “bunker” “la sala d’incisione), che l’avrebbe risucchiata chissà per quanto tempo.

Eppure non è andata così, perché tra lei e la musica ci si è messo il compagno, Gerard Piqué, il quale senza mezzi termini, ma evidentemente nel modo giusto, l’ha spinta a riprendere a cantare, a non mollare.

Shakira stessa ha rivelato che ora sente come proprio, il lavoro di madre, e che la musica è diventata in un certo senso il suo hobby, non più la prima se non l’unica cosa da fare nella vita.

La cantante ha chiarito che nel suo passato, lanciare di continuo una nuova canzone dopo un’altra era una cosa normale, naturale, ma poi la voglia di fare ed essere altro ha profondamente trasformato il suo approccio alla musica.

Già nella storia della cantante colombiana non erano mancate le difficoltà. Basta pensare che quando era bambina fu fatta fuori da un coro perché a detta della responsabile lei cantava come un asino. Mai giudizio fu più frettoloso e superficiale. In quell’occasione fu il padre della cantante a dire alla figlia di non arrendersi, di continuare perché tutti avrebbero cambiato l’opinione su di lei.

Shakira stessa ricorda con affetto quell’episodio e le parole del padre, che molto gli insegnarono in termini di determinazione e voglia di farcela, al di là delle difficoltà e dei giudizi degli altri.

Ora “El Dorado”, il disco-hobby di Shakira è disponibile per i milioni di fans che la 40enne ha saputo guadagnarsi nei tanti annidi lavoro musicale.

La maggior parte dei brani che compone il suo decimo lavoro sono in spagnolo, solo tre canzoni invece sono cantate in inglese.

Tra le varie curiosità che accompagnano l’album, una canzone interamente dedicata al suo compagno Gerard Piquè, certamente noto tra i calcio fili di tutto il mondo per il fatto che indossa la maglia blaugrana del Barcellona.

I due cominciarono a flirtare ai tempi della “Waka Waka”, la canzone che accompagnò i mondiali africani. Da principio SMS e poi un crescendo che li vede ora innamorati e genitori di due splendidi bambini: Milan e Sasha.

L’album di Shakira, molto atteso in tutto il mondo, la vede cimentarsi in stili diversi, segno di una ritrovata forza e vitalità, che arricchisce le canzoni di passione e luce viva. “El Dorado” parla della voglia di esplorare sé stessi, trovando al proprio interno quei tesori unici di cui tanto si favoleggiò facessero parte della città riportata nel titolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche