Show di Ruby al Palazzo di Giustizia di Milano

News

Show di Ruby al Palazzo di Giustizia di Milano

“Voglio essere ascoltata al processo”: questa è la richiesta che la giovane marocchina Ruby, imputata per il processo sui festini a luci rosse organizzati nella villa di Berlusconi ad Arcore, indirizza ai giudici che stanno portando avanti la vicenda giudiziaria. Ruby inscena a Palazzo di Giustizia un vero e proprio show, con tanto di copione da recitare. “Non capisco perché i magistrati non hanno chiesto di sentirmi. Non sono una prostituta, non ho mai avuto rapporti sessuali con Berlusconi, e sono dispiaciuta di aver fatto una cavolata spacciandomi per la nipote di Mubarak”, dice la ragazza.

Dopo di che passa ad attaccare i magistrati e la stampa che hanno fatto del male a lei e al Cavaliere che, ci tiene a sottolineare “è vittima di una guerra che non mi appartiene, ma mi ferisce”. La bella Ruby Rubacuori legge un documento davanti ai giornalisti, recitando la parte da vera interprete protagonista, visto che non ha voluto con sé neppure l’avvocato.

La Procura di Milano non ha rilasciato alcun commento sull’episodio, e neppure i legali di Silvio Berlusconi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche