Si aggrava la posizione di Sabrina Misseri sull'omicidio di Sarah Scazzi - Notizie.it

Si aggrava la posizione di Sabrina Misseri sull’omicidio di Sarah Scazzi

Attualità

Si aggrava la posizione di Sabrina Misseri sull’omicidio di Sarah Scazzi

Sembrano non finire le polemiche sull’omicidio di Sarah Scazzi. Infatti secondo gli inquirenti potrebbe essere stato anche premeditato: è l’ipotesi che affacciano i giudici del tribunale di Taranto nelle motivazioni con le quali hanno rigettato l’appello dei difensori di Sabrina Misseri. L’ipotesi di una pianificazione del delitto, secondo i giudici, non è ovviamente una certezza ma la tesi ne uscirebbe rafforzata dalla documentazione esaminata.
Infatti le lettere inviate da Michele Misseri alle figlie, sempre per il tribunale, non intaccherebbero il quadro indiziario a carico di Sabrina, quadro che anzi ne uscirebbe rafforzato. A questo proposito, i giudici sottolineano nelle motivazioni che Michele Misseri dice di aver scritto lui quelle lettere, ma non dice se il contenuto corrisponda al suo pensiero.
Per il tribunale, inoltre, Sabrina Misseri avrebbe cominciato a precostituirsi un alibi già intorno alle 14,20 (e quindi i giudici ‘sposano’ la tesi recente della Procura di anticipo dell’ora del delitto attorno alle 14) con lo squillo al telefonino dell’amica Mariangela Spagnoletti e quello fatto partire dal cellulare di Sarah e indirizzato al telefonino della stessa Sabrina.

Un alibi, aggiungono i giudici, che sarebbe dunque falso e verrebbe smentito anche dalle stesse dichiarazioni della madre di Sabrina, Cosima Serrano, che disse che in quei frangenti la figlia era con lei in camera da letto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche