Si è svolto a Cravanzana l’incontro tecnico sulla potatura del nocciolo

Attualità

Si è svolto a Cravanzana l’incontro tecnico sulla potatura del nocciolo

Un buon numero di aziende corilicole ha preso parte venerdì 27 aprile a Cravanzana all’incontro tecnico dal titolo “La potatura del nocciolo: principi e tecniche innovative”, con prove in campo di potatura meccanica, organizzato da Confagricoltura Cuneo nell’ambito del progetto di informazione per il settore agricolo attivato sulla mis. 111 del PSR 2007-2013. L’incontro si è svolto tra i noccioleti dell’azienda agricola di Barbara Torrero di Cravanzana, in località Braia.


Ad aprire i lavori è stato Antonio Marino, tecnico dell’associazione agricola, che ha illustrato quali sono i corretti criteri di gestione e potatura del nocciolo, sottolineando, in particolare, come la potatura del nocciolo abbia un periodo di esecuzione molto lungo, che termina proprio il mese di aprile. “I corilicoltori sono talvolta restii ad applicare la potatura, se non nelle annnate in cui la neve rompe parecchi rami e si è costretti ad intervenire per necessità – ha aggiunto Antonio Marino –, ma un’attenta programmazione dei tagli, fin dalla fase giovanile delle piante, permette al noccioleto di crescere meglio, garantendo risultati migliori in termini di qualità e di resa”.

A seguire il dottor Claudio Sonnati del Creso ha effettuato un dettagliato intervento pratico delle tecniche di potatura del nocciolo, partendo dalla fisiologia della pianta fino a spiegare quali sono i rami fruttiferi da preservare e da incentivare. È stato poi il turno di Gianluca Griseri dell’Ascopiemonte che ha invece sottolineato gli aspetti legati alla qualità delle nocciole in funzione della potatura delle piante e della corretta gestione agronomica. Luca Maggiorotto, tecnico di Confagricoltura Cuneo, ha inoltre accennato alle norme che regolano il quaderno di campagna e l’uso sostenibile dei fitofarmaci. A rendere ancora più efficace per i presenti la giornata di lavori è stata la dimostrazione in campo di come avviene la potatura meccanica del nocciolo, eseguita da Giulio Traversa dell’Asprocor.

Le conclusioni sono state affidate al direttore di Confagricoltura Cuneo, Roberto Abellonio: “Il settore corilicolo è ancora un comparto in espansione che si sta mantenendo su livelli produttivi e remunerativi buoni – ha dichiarato -, ma necessita, per svilupparsi in maniera corretta di una puntuale gestione agronomica delle piante, proprio come tutte le altre tipologie di frutteti”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...