Come si festeggia San Nicola a Bari

Cultura

Come si festeggia San Nicola a Bari

Il 6 Dicembre ricorre la solennità liturgica di San Nicola a Bari: gli abitanti del capoluogo pugliese seguono con molta devozione le celebrazioni.

Il 6 Dicembre ricorre la festività di San Nicola, il Santo patrono della città di Bari. Le reliquie di questo Santo furono portate nel capoluogo pugliese nel 1087 d.C. dopo essere state conservate per lungo tempo nella cattedrale di Myra in Licia, dove San Nicola svolse per lungo tempo il ruolo di Vescovo. In Occidente San Nicola è per lo più considerato il protettore dei bambini, mentre nello specifico a Bari e dintorni è ritenuto il Santo che protegge i marinai, gli indifesi, i più deboli. La tomba di San Nicola si trova nella Basilica a lui dedicata, a Bari, che è meta di pellegrinaggio sia per i Cattolici cristiani che per gli Ortodossi provenienti per lo più dai Paesi dell’Est Europa.

Mentre la festività del Santo ricorre ogni anno il 6 Dicembre, la “Festa di San Nicola” in suo onore si tiene nel mese di Maggio, dal 7 al 9 Maggio.

Sono tantissimi i fedeli che il 6 Dicembre si recano presso la Basilica di Bari per visitare la Tomba in cui si ritiene sia stato sepolto San Nicola. In questo stesso luogo viene indetta una veglia di preghiera con inizio alle 21 della sera prima e che termina la sera del 6 Dicembre.

E’ consuetudine per gli abitanti di Bari darsi appuntamento alla prima messa del mattino, che si celebra alle cinque. Il giorno 6 Dicembre ricorre la solennità liturgica di San Nicola, quindi tutte gli eventi della giornata si svolgono presso la Basilica. E’ per lo più un momento per rinnovare la devozione in questo Santo molto popolare, non solo in Puglia. Dal 7 al 9 Maggio si celebra invece la Traslazione delle Reliquie da Myra a Bari, con svariati appuntamenti sia religiosi che culturali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche