Si riparte da SPA. Vettel in cerca di conferme – Mercedes pronte a ripartire

Sport

Si riparte da SPA. Vettel in cerca di conferme – Mercedes pronte a ripartire

images

Dopo la pausa estiva è ripartito il Mondiale di F1: il Circus passa dalle Ardenne, uno dei posti più incantevoli dell’intero circuito mondiale, per la tappa in Belgio sul mitico circuito di Spa-Francorchamps. Dopo il successo di Sebastian Vettel a Budapest, la Ferrari cerca conferme e spera di poter essere ancora protagonista anche sul circuito fiammingo. Per capire se la Rossa potrà essere protagonista anche a Spa occorrerà verificare quanto saranno efficaci le modifiche al motore, che su questo circuito è molto importante. Questo lo sa bene anche Vettel, perché è inimmaginabile che il pilota possa fare bene in assenza di una vettura competitiva.
Budapest ha lasciato una Mercedes con qualche problema, ma è anche vero che erano circoscritti all’errata gestione degli pneumatici in realzione alle variazioni climatiche susseguitesi in Ungheria. Dovrebbe dunque essere l’ennesima gara con le Mercedes a fare da padrone, sempre che le condizioni meteo non stravolgano le strategie dei team ribaltando i pronostici stilati dagli analisti di scommesse sulla Formula 1 di siti specializzati come questo.

Un circuito mitico

Il gran Premio del Belgio, detto anche l’università della Formula1, ha un circuito di oltre sette chilometri ed il più lungo della stagione.

Presenta un insieme di rettilinei e curve ad alta velocità e asfalto abrasivo e per questo è uno dei più impegnativi per vetture e piloti.
Proprio per questo motivo è ormai uno dei gran premi più attesi da tifosi e addetti ai lavori. La variabilità del circuito, i saliscendi, i curvoni veloci e il clima incerto rendono questo appuntamento il più avvincente e fuori dai pronostici. L’anno scorso fu Ricciardo a vincere in terra fiamminga, precedendo Nico Rosberg e Valtteri Bottas.
Infatti, statisticamente, il circuito di Spa è un circuito dove ci sono state sempre sorprese e molto spesso è intervenuta la Safety Car a rendere vani distacchi accumulati in gara. Di conseguenza, la strategia diventa il fulcro della gara: riuscirà a vincere chi azzeccherà la mossa vincente in quanto a gomme, carburante e pit stop. allo stesso modo, fondamentale sarà la capacità di reazione dei Team alle variazioni in gara.
Gara dura anche per gli pneumatici. La Pirelli porterà pneumatici versatili come i PZero White Medium e i PZero Yellow Soft, la combinazione di mescole più utilizzata quest’anno.

Questo perchè le gomme sono molto sollecitate a causa delle variazioni altimetriche.

https://commons.wikimedia.org/wiki/Category:Circuit_de_Spa-Francorchamps_circuit_maps?uselang=es#/media/File:Circuit_Spa.png
Spa è invece un giorno di vacanza per gli impianti frenanti. A Francorchamps infatti vi sono solo due frenate : la “Les Combes”, alla fine del rettilineo del Kemmel, e la chicane “Bus Stop”, immediatamente antecedente al rettilineo del traguardo.
Il resto del tracciato è davvero leggero per i freni, curvoni con frenate poco impegnative, garantiscono il perfetto raffreddamento dell’impianto stesso.
Novita nel regolamento

Con il Gran Premio del Belgio entrerà in vigore una modifica al regolamento sulla procedura di partenza: i piloti dovranno trovare lo stacco frizione da soli, prima di schierarsi sulla griglia di partenza anche se non si può parlare di una vera e propria partenza manuale, in quanto nessun software verrà escluso ed esiste in ogni caso una mappatura dedicata esclusivamente alla partenza.

La gara di Spa sarà trasmessa in diretta esclusiva da Sky e, in differita come sempre sarà poi visibile in chiaro per tutti sulle reti Rai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche