Si scrive familiare o famigliare?

Guide

Si scrive familiare o famigliare?

Ogni volta che si ha la necessità di scrivere qualcosa, che sia un tema a scuola o una mail per lavoro, può succedere di trovarsi davanti ad un dubbio sul corretto modo di scrivere una parola. Se spesso vi siete chiesti quale fosse la forma più corretta in italiano tra familiare o famigliare, ecco la risposta.

Prima di tutto bisogna dire che nessuna delle due forme risulta sbagliata: entrambe sono accettabili e attestate nei dizionari. Ma allora perchè esistono due forme differenti? Questo dipende dall’etimologia della parola famiglia e dall’uso che è stato fatto di essa; non è infatti raro che l’utilizzo frequente di una parola ne cambi la grafia.

La parola famiglia ha le sue più antiche origini nel termine osco faama, che significa casa. Da questo termine deriva la parola latina familia come insieme dei famuli (cioè la moglie, i figli, il pater familias insieme ai servi e agli schiavi). Il significato di famiglia è quello di piccola comunità di persone che abitano nella stessa casa.

Successivamente il significato della parola si è ampliato: adesso con famiglia si può intendere l’insieme di persone legate da rapporti di parentela, una dinastia o un casato e, in ambito scientifico, degli animali o delle piante che appartengono allo stesso genere.

La grafia più diffusa è familiare ed è quindi ritenuta più consigliabile dall’Accademia della Crusca, soprattutto se il testo in cui si trova mantiene un livello alto di linguaggio. I termini familiare e familiarità derivano direttamente dalla forma latina. La forma famiglia invece, nel suo passaggio dal latino all’italiano, ha subito un cambiamento: infatti li è stato trasformato nella lingua parlata in gli. Per questo motivo coesistono entrambe le forme e sono entrambe utilizzate anche nella letteratura. Famoso è l’esempio del romanzo “Lessico Famigliare” di Natalia Ginzburg.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*