Si spara sull’altare del Duomo di Cervia, aveva ucciso la ex COMMENTA  

Si spara sull’altare del Duomo di Cervia, aveva ucciso la ex COMMENTA  

20120601-102918.jpg

Cesena – Gaetano delle Foglie l’uomo responsabile della morte di Sabriba Blotti, 44 anni, originaria di Bari, si è ucciso sparandosi un colpo al petto, sull’altare del Duomo di Cervia dove, si era asserragliato.

La vittima, uccisa davanti alla figlia di 5 anni, ieri mattina in via Mameli a Cesena, aveva denunciato il suo assassino per stalking. La denuncia è servita a ben poco.

Prima di suicidarsi, l’uomo avrebbe detto di non aver ucciso la donna intenzionalmente. Il suo intento era di spaventarla. Le trattative per la sua resa sono andate avanti per diverse ore.

Proprio durante la fase di negoziazione, il sessantenne ha rivolto la pistola contro di se, sparandosi al petto, sotto lo sguardo impotente del parroco, don Umberto Paganelli, il procuratore capo di Ravenna, Roberto Mescolini e i sostituti, Roberto Ceroni – Pm di turno – e Angela Scorza.

20120601-103017.jpg

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*