Si Tatuò Siti Porno Sul Viso, Ora Si Pente

Esteri

Si Tatuò Siti Porno Sul Viso, Ora Si Pente

Nel 2007 Billy Gibby, 32enne di Anchorage, in Alaska, padre di cinque figli, trovò uno modo decisamente insolito per fare soldi: mettere in vendita il suo viso e farselo tatuare con indirizzi Web. L’idea gli fruttò circa 50mila dollari.

Nel 2010 accettò addirittura di cambiare il nome in Hostgator Dotcom.

Ora l’uomo si è molto pentito della sua scelta, dichiarando di aver intrapreso l’assurda iniziativa perchè al tempo soffriva di un disturbo bipolare.

Ora vorrebbe farsi rimuovere dal viso i 24 tatuaggi pubblicitari. Ma c’è un problema: non ha abbastanza soldi per gli interventi.

Cosa fare allora per racimolare il denaro necessario? Vendere alla pubblicità il resto del corpo…

«C’è ancora spazio sulle mie braccia, sulle mani, sul petto e sulle gambe», ha detto Gibby, anzi, Hostgator Dotcom.

Le società interessate all’investimento pubblicitario dovranno saldare il costo per la rimozione dei tatuaggi sulla faccia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...